lunedì 23 ottobre 2017

Stati Uniti

11 ottobre 2017
Stati Uniti

Il Segretario di Stato Tillerson non ne può più e si fa sfuggire un 'moron', deficiente, nei confronti dell'incontenibile inquilino della Casa Bianca. Le rivelazioni del Washington Post. Aumenta il ...

di:

06 ottobre 2017
Stati Uniti

La potente lobby americana delle armi apre alle prime restrizioni sull’uso delle armi 'potenziate', la «bump-stocks» che trasformano un fucile in arma a ripetizione, in un mitra, permettendo il macello ...

di:

06 ottobre 2017
Stati Uniti

Non solo sul clima. Trump romperà sull'accordo sul nucleare iraniano. L'indiscrezione del Washington Post. Il presidente americano sosterrà che non è nell'interesse degli Stati Uniti e al mondo dovrà bastare.
04 ottobre 2017
Stati Uniti

La corsa alle armi per paura che Obama presidente ne limitasse la vendita. Il documento più aggiornato su «Le armi da fuoco negli Stati Uniti: diffusione, vittime, controllo» – Sintesi ...

di:

03 ottobre 2017
Stati Uniti

Un arsenale e la follia. Stephen Paddock il killer che ha ucciso 59 persone e ferite più di 500, possedeva 42 armi da fuoco, e 23 le aveva con se, ...

di:

02 ottobre 2017
Stati Uniti

Las Vegas, sparatoria nella zona dei casinò: 50 morti e 200 feriti. Ucciso il killer. «Non consideriamo la sparatoria un atto di terrorismo», afferma la polizia di Las Vegas. Follia ...

di:

22 settembre 2017
Stati Uniti

«Insane in the membrane»: un pazzo fuori di testa, un cervello bacato. Newsweek dedica, con questo titolo, la copertina del suo prossimo numero a Donald Trump. Nel sottotitolo, il prestigioso ...

di:

13 settembre 2017
Stati Uniti

Rivelazioni e analisi Wasghington Post: Stephen K. Bannon, ex consigliere e ispiratore politico di Trump sta progettando la guerra alle istituzioni tradizionali del Partito repubblicano per imporre il 'Trumpismo' di ...
27 agosto 2017
Stati Uniti

Silurato un altro importante collaboratore del Presidente Trump per “divergenze” sulla Corea del Nord e sull’Afghanistan. Sebastian Gorka (Casa Bianca) “dimissionato” per avere criticato la linea del Dipartimento di Stato.