Privacy Policy Francesca de Carolis
mercoledì 11 Dicembre 2019

Tutti i post di "Francesca de Carolis"

Francesca de Carolis
Francesca de Carolis, giornalista, scrittore, ex TG1, ex Radio 1. Attualmente si occupa di carceri, nella speranza di contribuire a limare le grate anche della nostra mente.

Alcuni brevi dialoghi da “Cosa sono le nuvole” di Pasolini, alcuni brani de “la vita è sogno” di Calderon de la Barca, il laboratorio teatrale del carcere di Perugia, le ...

Ancora un dono che arriva dalla Sardegna. Due web radio, Quartaradio e Parole di storie, fondate da Gaetano Marino, attore, contastorie, drammaturgo del suono... “Accenderle” è sembrato come aprire uno ...

A bordo di gondole e barchini, per difendere Venezia soprattutto dai mostri creati dall’incultura e dall’ingordigia. Ascoltando le voci di due veneziani che per la loro “città anfibia” mai hanno ...

Pensando Greta Thunberg, l’invito a un viaggio nel mondo dell’autismo. Per scoprire che “la percezione autistica può essere superiore a quella delle persone neurotipiche” (cioè noi). “I nostri sensi non ...

I gesti e le parole del nostro razzismo quotidiano. Davanti alle tragedie dell’oggi, un invito a riconoscere il razzismo che serpeggia nell’uso degradato delle parole di tutti i giorni, e ...

Appena due giorni dopo la pronuncia delle Corte Costituzionale che apre una breccia nell’ergastolo ostativo, è morto Mario Trudu, “ostativo” da quarant’anni. Una beffa del destino, o piuttosto degli uomini... ...
alt="Hevrin Khalaf la vigliacca guerra sul corpo delle donne"

Guardando le immagini dell’uccisione di Hevrin Khalaf, lapidata e brutalizzata… ricordando la Medea del mito delle origini. Serve sempre, allora come oggi, una donna da lapidare, e chi meglio della ...

In Uganda è vietato l’uso di baschi rossi, richiamo al musicista e leader dell’opposizione Bobi Wine che sempre lo indossa. I cappelli e quel che rappresentano, e non da oggi, ...

Cumuli di vecchie scarpe impolverate, senza lacci, rosicate dai topi… abbandonate nei sotterranei dell’ex manicomio di Aversa. Dalla ferita che quell’immagine provoca in chi le ha viste nasce un libro ...