giovedì 18 gennaio 2018

Tutti i post di "Antonio Cipriani"

Antonio Cipriani
Giornalista con una vocazione per il lato oscuro delle storie ufficiali, dopo una lunga esperienza all’Unità ha studiato e realizzato progetti editoriali che avessero al centro la democrazia dell’informazione. Ha partecipato alla costruzione di E Polis, di DNews e di Globalist syndication. Stagione professionale chiusa, si sta dedicando a nuovi progetti editoriali-artistici: tra questi Emergenze, il cui collettivo ha dato vita all’Edicola 518. Crede nel giornalismo di strada e nei progetti territoriali, culturali, artistici e narrativi, soprattutto con giovanissimi e pensionati.

In un famoso video del 1974 Pasolini parla della forma della città. Un pezzo di televisione straordinario e profetico. Attraversamento di luoghi e tempi, lungo le strade della nostra memoria, ...

Storia di due poesie di Attila Jozsef che sono finite nell'elenco dei buoni propositi del 2018. Cercare capolavori non pubblicizzati, di case editrici ardite e di scrittori e poeti che ...

In questo ultimo pezzo del 2017, di uno splendido 2017 di cambiamenti epocali, di città cambiate, di lavori rottamati, di nuove avventure principiate, mi trovo qui, in amicizia su Remocontro, ...

Caro Ennio, scrivo a te per stima e amicizia. Scrivo su queste pagine dalla scorsa estate con passione e affetto. Sono queste pagine di alta montagna, con l’aria buona che ...

Che cos’è una lochescion? L’occupazione di spazi di bellezza? Sì. L’emblema della stupidità politica che sta svendendo i luoghi dell’abitare? Anche. Stavolta, a Milano in Piazza degli Affari, è la ...

Un'intervista a Marta Sánchez Soler, presidente del Movimento migrante mesoamericano che ogni anno in dicembre organizza la Carovana delle Madri dei migranti desaparecidos. Marciano per 4mila chilometri sul "percorso della ...

L’allarme fake news non scalda il mio cuore. Non mi mette paura Mirandolina74 con le sue scemenze social, ma il rigurgito fascista, il razzismo crescente, la xenofobia ignorante che sta ...

Polemos parla ancora di rivoluzione e di bambini. Della bellezza dei semi da coltivare, con la pazienza e la cura necessaria per guardare al futuro. Fuori dall’incubo del pessimismo che ...

Le nostre città, i borghi ricchi di storia e bellezza, non sono location. Sono luoghi dell’abitare. Contro l’accanimento terapeutico di chi vuole monetizzare anche l’aria, rispondiamo con l’arte e la ...