Privacy Policy Antonio Cipriani, Autore a Remocontro
domenica 19 Gennaio 2020

Tutti i post di "Antonio Cipriani"

Antonio Cipriani
Giornalista con una vocazione per il lato oscuro delle storie ufficiali, dopo una lunga esperienza all’Unità ha studiato e realizzato progetti editoriali che avessero al centro la democrazia dell’informazione. Ha partecipato alla costruzione di E Polis, di DNews e di Globalist syndication. Stagione professionale chiusa, si sta dedicando a nuovi idee. Dopo aver contribuito all’invenzione del progetto editoriale-artistico Emergenze, il cui collettivo ha dato vita all’Edicola 518, ha realizzato la rivista artistica e rurale Magnifica Terra e ha fondato Vald’O, la vineria letteraria a San Quirico d’Orcia. Crede nel giornalismo di strada e nei progetti territoriali, culturali, artistici e narrativi, soprattutto con giovanissimi e pensionati.

Un Polemos di facile ironia. Il mondo precipita da decenni in una lunga e ininterrotta guerra nel nome del Capitale. Con nomi diversi, combattuta in luoghi diversi, anche da noi ...

C’è un terrorismo democratico, istituzionale, che cresce e si diffonde con le sue nefandezze. E poi c’è quello sbandierato dai media per impedire che emergano verità che devono restare celate.

Sei testi che hanno segnato un anno di Polemos. Sei storie di semplicità, di dolcezza, di lotta. Per raccontare quello spirito rurale che preserva il futuro.

Polemos affronta il tema del rapporto tra città e campagna. In questa fase storica emerge la necessità di riappropriarsi del diritto ecologico a una filosofia rurale

Un canto per gli eroi del nostro mondo rurale, i vignaioli e i contadini. Chi non si arrende alla bruttezza e celebra la poesia della magnifica terra.

Lezione di giornalismo della nuova leva, parte prima. Bruttezza dei giornali, la cui libertà è una specie di consiglio degli acquisti. Il dio denaro e le sue declinazioni. L’obbedienza professionale.

Le domande che non hanno risposta. Perché dobbiamo discutere sull’emergenza e mai possiamo fare politica per costruire un futuro sano per la società in cui viviamo?

Siamo con i giovani preoccupati per il loro futuro, con le sardine e con chi si batte per immettere senso critico nel pensiero e un’idea di cambiamento reale della società ...

Questo Polemos parte da un fastidio, per una pubblicità brutta che sfrutta il posteriore femminile spudoratamente, vira su un dialogo sui media e termina con un’azione.