Zelensky per la prima volta fuori dall’Ucraina vola a Washington per altri soldi e armi

Il presidente ucraino Zelensky è in volo per Washington dove tra qualche ora incontrerà alla Casa Bianca Joe Biden e interverrà al Congresso statunitense, rivela la Cnn. Secondo il sito Axios, il leader ucraino interverrà al Congresso Usa per ringraziare dei miliardi di aiuti ricevuti ma anche per chiedere nuovi fondi e altre armi. Si tratta della prima visita di Zelensky a Washington dall’inizio dell’invasione della Russia. Nel nuovo pacchetto di aiuti militari a Kiev inclusi anche i missili Patriot, riferiscono fonti informate.

La prima volta fuori dall’Ucraina in guerra

È il primo viaggio del presidente ucraino fuori dal suo Paese dall’inizio della guerra, tenuto segretissimo sin dopo la partenza su un volo imprecisato di aviazione ignota. All’arrivo, subito alla Casa Bianca, e primo faccia a faccia con Biden dall’inizio del conflitto dopo infinite conversazioni telefoniche. In serata, Zelensky dovrebbe parlare al Congresso riunito in seduta congiunta. Tutto organizzato ma senza conferme ufficiali, visto che per motivi di sicurezza i piani potrebbero anche essere cambiati. Appello della presidente Pelosi, in uscita dalla carica e dal Congresso, ai deputati nella scelta tra Zelensky e le vacanze di fine anno.

Ancora guerra di immagine

Oltre il clamore per il viaggio simbolico del leader di Kiev fuori dai confini del suo Paese dopo 300 giorni di conflitto  -«impatto di immagine» come lo definisce Viviana Mazza sul Corriere della Sera-, sul tavolo della discussione ci saranno argomenti molto concreti, certamente già discussi prima che attendono l’annuncio più clamoroso, a vantaggio politico delle due parti. I sussurri di Washington dicono di missili Patriot e di aperture di Zelensky ad una trattativa reale con Mosca, oltre gli assolutismi di facciata.

Obiettivi politici sparsi

Appello ucraino al nuovo Congresso che si insedia il 3 gennaio, nuova maggioranza repubblicana con diversi deputati del «Freedom Caucus» di estrema destra, dichiaratamente contrari alle continue spese per la guerra. Biden annuncerà 1,8 miliardi di dollari in nuova assistenza per la sicurezza dell’Ucraina, ha anticipato la Cnn, in aggiunta ai 20 miliardi forniti finora. a far approvare al Congresso altri 45 miliardi di dollari per Kiev, e fondi per ristabilire l’arsenale del Pentagono, impoverito dall’invio di armi a Kiev e 6,2 miliardi per rafforzare la presenza Usa sul fianco orientale della Nato.

I diversi ‘Natale’ che si preparano

L’Ucraina al buio mentre gli americani celebrano Hannukah e Natale, il titolo giornalistico di impatto a frenare gli entusiasmi attorno alla visita di Zalensky negli Usa. Novità a sorpresa che sono in pochi ad interpretare con momento di forza, ma per molti anzi, segnale di estrema debolezza nel Paese sotto attacco russo permanente alle sue infrastrutture vitali.

La situazione della fornitura di elettricità rimane critica: l’80% della regione di Kiev è senza corrente, ha scritto su Telegram il governatore Oleksii Kuleba, citato dai media ucraini.

Articolo precedente

Corruzione come sistema, il potere che il denaro si compra dalla politica

Articolo successivo

Il tetto al prezzo del gas è solo «illusione politica»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

Remocontro