Privacy Policy
domenica 22 Settembre 2019

Quasi pentiti nel quasi governo tra ridicolo e la vergogna Open Arms

Tragedia o commedia? Crisi di governo, si, no, forse. ‘Salvini pronto a offrire Chigi a Di Maio’. ‘Fake news’ la replica. Renzi: “Può accadere di tutto. Salvini ha paura e offre tutto a Di Maio”. Oper Arms, denuncia per sequestro di persona. Toninelli e Salvini distratti, mai chiesto l’intervento degli altri Stati europei.

Speriamo sia il caldo di Ferragosto

«Fonti parlamentari dem sostengono che il leader della Lega è pronto a tutto pur di ricucire lo strappo con i grillini: anche di vedere il capo politico del M5s presidente del consiglio». Visto che lo scrive il quotidiano di Travaglio, decisamente vicino ai 5Stelle, ipotesi da prendere in considerazione. Ma i 5 stelle smentiscono su tutta la linea: «Tutte assurdità veicolate ad arte da qualcuno sui giornali per nascondere la verità». Verità quale? Chi l’ha vista passare avverta. Tradotto, chiunque tiri il sasso può poi smentire, ma intanto il messaggio vola. Con dettagli che pure un campione di balle fatte eleganti in fake news, farebbe fatica ad inventare.

Di Maio a Palazzo Chigi, Conte a Bruxelles

Luigi Di Maio a Palazzo Chigi, Giuseppe Conte alla commissione Europea. E un nuovo governo M5s-Lega con nuovi ministri graditi al Carroccio ma rispettando i rapporti di forza attualmente vigenti e non quelli che -Salvini sperando- forse verranno o sarebbero venuti se… E a stupire veramente è che la proposta verrebbe da Matteo Salvini, alle prese con la scemenza che si è accorto di aver fatto. Adesso, tutto pur di evitare la formazione di una nuova maggioranza composta da grillini e Pd. A sostenerlo sono fonti parlamentari degli stessi dem, che mimetizzano i loro contatti con gli eredi di Grillo.

Il 20 a carte scoperte

Proviamo a dire delle poche cose più o meno certe. Voci insistenti che Salvini stia facendo un tentativo di ricucire con il Movimento. Il M5S tiene in piedi tutte le ipotesi. Nel Pd, chi con maggiori o con minori speranze, si aspetta il 20 per vedere cosa farà Conte in Parlamento, se di dimette o meno. E se si dimette, come. Potrebbe esserci un rimpasto o anche un nuovo incarico. Con i dem tornati in partita. Dopo Matteo Renzi, che aveva proposto il ‘governo di scopo’ anti aumento Iva, Zingaretti, Franceschini e Martina che avevano aperto a un governo di legislatura, mentre oggi Graziano Delrio ha addirittura proposto un contratto alla tedesca al M5s

Grillini per non estinguersi

Contro i sospetti dem-M5S . «Per noi (M5s) è importante il taglio dei 345 parlamentari per dare un grande segnale di cambiamento». Di Maio su facebook: «In questa estate surreale, in cui la Lega ha fatto cadere il governo in pieno agosto fregandosene del Paese e degli italiani, leggo continue fake news su futuri ruoli, incarichi, strategie. Tutte cose che non ci interessano». A smentire (cosa?) anche i leghisti ‘più affezionati agli incarichi di governo’ (chi?), e quindi meno convinti della crisi provocata da Salvini. Chiaro il sottosegretario Claudio Durigon, «Margini per far rientrare la crisi? Potrebbero esserci, vediamo nelle prossime ore».

Tutto e il contrario di tutto

La controfferta-shock della Lega sarebbe l’ultimo tentativo per provare a ricucire la maggioranza gialloverde. Ma la notizia, smentita quanto vuoi, resta una bomba. Una ‘offerta indecente’ per il Movimento Cinque Stelle, con Di Maio a Palazzo Chigi ma Salvini bel saldo al MinInterni a gestirsi la perenne campagna elettorale migranti. In cambio, flat tax, da fare subito in manovra, e forse uno scambio di ministri tecnici importanti (Toninelli e Trenta, decisamente fuori). E la Lega? Placare la rabbia del nord per un rottura governativa d’azzardo, e provare a sostenere che la crisi non era per le poltrone ma per il programma e per fare la flat tax.

Ma intanto Open Arms

Il team legale dell’ong spagnola Proactiva Open Arms ha presentato oggi un esposto alla procura di Agrigento ipotizzando che il divieto di ingresso nel porto di Lampedusa firmato dalla Centrale operativa della guardia costiera di Roma il 15 agosto, violi una serie di norme e profili i reati di sequestro di persona, privazione della libertà personale, violenza privata, abuso di atti di ufficio, abuso di potere. «Dopo essere entrati in acque italiane grazie alla sospensione del decreto sicurezza bis, disposto dal Tar del Lazio, siamo stati raggiunti da un divieto di accesso al porto di Lampedusa firmato dalla guardia costiera italiana. Questo ha determinato ore di attesa e continue evacuazioni mediche, la situazione a bordo è fuori controllo».

Il legale e Annalisa Camilli

Arturo Salerni, legale dell’organizzazione, denuncia come alcuni migranti in mattinata avrebbero minacciato di gettarsi in acqua perché la nave si trova a pochi metri di distanza da Cala francese, a Lampedusa. «Ci sono ancora a bordo i minori e anche loro devono essere fatti scendere subito, il tribunale dei minori era già stato molto chiaro in merito e potrebbe a breve esprimersi nuovamente», rilancia su Internazionale Annalisa Camilli. «Nello stesso tempo la guardia costiera ha chiesto di individuare rapidamente un porto di sbarco, dopo le nostre sollecitazioni. Una condotta contraddittoria che in parte può essere ascritta al ministro dei trasporti e delle infrastrutture Danilo Toninelli».

Toninelli-Salvini richieste mai fatte

Intanto sei paesi europei (Francia, Germania, Spagna, Romania, Portogallo e Lussemburgo) si sono detti disponibili ad accogliere i migranti, anche se hanno detto di non aver ricevuto nessuna richiesta ufficiale né da parte dell’Italia né da parte della Spagna, che è lo stato di bandiera della nave. La Open Arms è in attesa da quindici giorni di un porto di sbarco, allo stesso tempo anche la nave Ocean Viking delle ong Sos Méditerranée e Medici senza frontiere con 356 persone a bordo aspetta di ricevere l’indicazione di un porto. La situazione è talmente critica che Proactiva Open Arms ha deciso di interrompere le comunicazioni con la stampa e di servirsi solo di Twitter per diffondere notizie e aggiornamenti.

Potrebbe piacerti anche