lunedì 19 Agosto 2019

C’è luna e luna. Ieri luna americana, oggi piccola luna libanese

50 anni dall’allunaggio, evviva. Conquista non si sa bene ancora oggi di cosa e per cosa. Molta tecnologia spaziale finita sopratutto ad uso militare, e non pare un grande progresso. Poi l’overdose Tv da stupidità ripetitiva. Possibile essere originali girando attorno alla luna?

Luna libanese

C’è luna e luna. Ieri luna americana, oggi piccola luna libanese
Raccontini, rubrica della domenica, per alleggerire o per proporre qualcosa di diverso dalla solita attualità estera che, di questi tempi, offre ben pochi spunti di ottimismo. Le riflessioni spesso filosofiche di Antonio Cipriani e le estrosità colte e sensibili di Francesca de Carolis. Io, col ‘magazzino’, scorta di vecchi pezzi giornalistici e brandelli di ‘quasi libro’ che mi appariva vuoto. Nulla che potesse reggere e contrastare l’invasione lunare inevitabilmente ripetitiva su una tv che, via via mi allontano dalla sua frequentazione lavorativa, mi appare sempre più ripetitiva e priva di idee.
Ma probabilmente è la reazione tipica della vecchiaia, la tragicomica dell’ «ai miei tempi».
Altro problema legato al mio passato di narratore (raccontini, ricordate?), c’è stato davvero ben poco spazio per contemplazione / riflessioni sulla luna.
Pensa e ripensa, ed ecco finalmente, la ‘luna libanese’. La notte di San Lorenzo (tra non molto), 2006, sud del Libano, a Tiro, stelle e bombe israeliane cadenti. Una splendida luna piena immortalata dalla telecamera di Miki Stoijcic, e lo spunto forse un po’ diverso di un ‘raccontino’ comunque e sempre di guerra.

Raccontino tv

Potrebbe piacerti anche