Privacy Policy
giovedì 14 20 Novembre19

Babbo Natale israeliano porta elezioni anticipate

Israele, elezioni anticipate ad aprile 2019. Il termine naturale della legislatura in corso era a novembre del prossimo anno.
-Sulla sorte di Benjamin Netanyahu si dovrà aspettare l’uovo di Pasqua.

Babbo Natale arriva
Netanyahu parte?

Babbo Natale israeliano porta elezioni anticipate
Elezioni anticipate in Israele ad aprile del prossimo anno. Lo hanno deciso i capi della coalizione di governo, secondo quanto riferito dai media israeliani.
«Nel rispetto della responsabilità nazionale e di bilancio – è scritto nel documento dei partiti della coalizione, Likud compreso – è stato deciso all’unanimità di sciogliere la legislatura alla Knesset e di andare a nuove elezioni all’inizio di aprile al termine di un mandato di quattro anni completo».
Secondo i media la data potrebbe essere quella del 9 aprile. Il termine naturale della legislatura in corso era a novembre del 2019.

Israele, è cristiano il 2% degli abitanti

In occasione del Natale l’Ufficio centrale di statistica israeliano ha pubblicato oggi dati aggiornati sulla comunità cristiana locale. Alla fine del 2017, ha precisato, il totale è stato di 172 mila persone, ossia il 2 per cento della popolazione complessiva. Di essi 134 mila sono cristiani arabi, che in maggioranza risiedono nel Nord del Paese. Ad essi si sono aggiunti a partire dagli anni Novanta altri 38 mila cristiani non arabi, in prevalenza coniugi di ebrei immigrati in Israele in virtu’ della Legge del ritorno. Questi ultimi risiedono per lo più nella zona di Tel Aviv. Nel 2017 il tasso di crescita della intera comunità cristiana è stato complessivamente del 2,2 per cento, rispetto all’1,4 dell’anno precedente. Per la sola comunità dei cristiani arabi il tasso di crescita è stato però solo dell’uno per cento.

Potrebbe piacerti anche