Privacy Policy
mercoledì 16 Ottobre 2019

C’è il Paese ‘più pacifico’ al mondo?

Il peggio lo conosciamo, anche per il 2017 la Siria, da ormai cinque anni classificata come il Paese meno pacifico secondo il rapporto del Global Peace Index.
-Il Paese più pacifico del mondo risulta da anni l’Islanda, mentre l’Italia è solo al 38esimo posto grazie a ‘ndrangheta e mafia di cui ultimamente si parla poco

La non guerra non è la pace

C’è il Paese ‘più pacifico’ al mondo? C’è, ma spicca sopratutto la crescita delle violenza e delle guerre. Una crescita di cui il mondo potrebbe fare volentieri e meno, sapesse volerlo ed organizzarsi. Anche nel 2017 il mondo è diventato un po’ meno pacifico dell’anno precedente ed è la quarta volta consecutiva che accade, certifica l’ultimo rapporto del Global Peace Index. L’indice è calcolato dall’ Institute for Economics and Peace e tenta di verificare la situazione dell’intero pianeta e dei singoli Stati. Un indicatore basato non solo sull’esistenza di una vera e propria situazione di conflitto con un altro Stato o di una guerra civile interna.

Crimini violenti come la guerra

Se uno Stato è più o meno pacifico e se fa più o meno progressi sull’anno precedente dipende anche dagli omicidi e dai crimini violenti in generale che si registrano al suo interno, dalle relazioni che ha con gli altri Paesi, dalle spese militari e da altri 20 indicatori che vengono raggruppati in tre categorie: sicurezza, conflitti in corso, militarizzazione. Quindi, una forte presenza di criminalità organizzata (le nostrane mafia) sono elementi di violenza a quindi di non pace. Non solo, ma precisa Paolo Magliocco su La Stampa, se la richiesta di aumentare le spese militari dei Paesi della Nato avanzata dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, se venisse accolta, farebbe perdere punti in questo indice.

Chi più si arma meno è in pace

Gli Stati Uniti (che hanno spese militari attorno al 3,5% del Pil) sono al 121esimo posto su 163 Stati presi in considerazione, collocati tra l’Armenia e la Birmania, a un livello di pacificità definito “medio”, che non è esaltante per il futuro del mondo visto che parliamo del Paese militarmente più potente del pianeta. Per fortuna, e salvo la provocazione di Trump alla Nato, di portare le spese militari al 4 per cento, l’Europa resta ancora l’area del mondo meno conflittuale (Medio Oriente e Nord Africa invece l’area più conflittuale), ma anche nel nostro Continente le cose sono andate peggio nel 2017 per il terzo anno consecutivo.

Testa classifica e Italia

Il Paese più pacifico del mondo risulta essere l’Islanda, che mantiene questo primato da dieci anni, seguita da Nuova Zelanda, Austria, Portogallo e Danimarca. L’Italia si trova al 38esimo, con un punteggio che viene definito di ‘alta pacificità’ ma senza vantarsene troppo, visto che in classifica siamo nel mezzo tra Sierra Leone, Lithuania e Uruguay meglio noi, seguiti ad un pelo da
valuta non solo sull’esistenza di una vera e propria situazione di conflitto con un altro Stato o di una guerra civile interna. Il peso delle mafie quasi dimenticate, per l’Italia.

Il peggio per pace e benessere

All’ultimo posto si trova da cinque anni ormai la Siria, preceduta da Afghanistan, Sud Sudan, Iraq, Somalia, Yemen e Libia. Anche Russia e Ucraina, Corea del Nord e Turchia, Pakistan e Nigeria sono nella lista dei Paesi meno pacifici del pianeta. La situazione è peggiorata in 92 Stati e migliorata solo in 71. Altra annotazione interessante, la pace rende dal punto di vista economico. I Paesi più pacifici hanno fatto registrare tassi di crescita del Prodotto interno lordo tre volte superiori rispetto a quelli meno pacifici negli ultimi settant’anni. E il reddito pro capite delle nazioni in cui la situazione è migliorata è cresciuto sette volte di più rispetto a quelli in cui è peggiorata.

E adesso, per chi ne avesse voglia
salvo andare sulla pubblicazione in inglese
http://visionofhumanity.org/app/uploads/2018/06/Global-Peace-Index-2018-2.pdf
la classifica verso il peggio (il numero che segue il nome è il punteggio di minor pacificità a crescere).

1 Iceland 1.096
2 New Zealand 1.192
3 Austria 1.274  1
4 Portugal 1.318
5 Denmark 1.353
6 Canada 1.372
7 Czech Republic 1.381
8 Singapore 1.382
9 Japan 1.391
10 Ireland 1.393
11 Slovenia 1.396
12 Switzerland 1.407
13 Australia 1.435
14 Sweden 1.502
15 Finland 1.506  3
16 Norway 1.519
17 Germany 1.531
17 Hungary 1.531
19 Bhutan 1.545
20 Mauritius 1.548
21 Belgium 1.56
22 Slovakia 1.568
23 Netherlands 1.574
24 Romania 1.596
25 Malaysia 1.619
26 Bulgaria 1.635
27 Croatia 1.639
28 Chile 1.649
29 Botswana 1.659
30 Spain 1.678
31 Latvia 1.689
32 Poland 1.727
33 Estonia 1.732
34 Taiwan 1.736
35 Sierra Leone 1.740
36 Lithuania 1.749
37 Uruguay 1.761
38 Italy 1.766
38 Madagascar 1.766
40 Costa Rica 1.767
41 Ghana 1.772
42 Kuwait 1.799
43 Namibia 1.806
44 Malawi 1.811
45 UAE 1.820
46 Laos 1.821
46 Mongolia 1.821
48 Zambia 1.822
49 South Korea 1.823
50 Panama 1.826
51 Tanzania 1.837
52 Albania 1.849
52 Senegal 1.849
54 Serbia 1.851
55 Indonesia 1.853
56 Qatar 1.869
57 United Kingdom 1.876
58 Montenegro 1.893
59 Timor-Leste 1.895
60 Vietnam 1.905
61 France 1.909
62 Cyprus 1.913
63 Liberia 1.931
64 Moldova 1.939
65 Equatorial Guinea 1.946
66 Argentina 1.947
67 Sri Lanka 1.954
68 Nicaragua 1.96
69 Benin 1.973
70 Kazakhstan 1.974
71 Morocco 1.979
72 Swaziland 1.98
73 Oman 1.984
74 Peru 1.986
75 Ecuador 1.987
76 The Gambia 1.989
77 Paraguay 1.997
78 Tunisia 1.998
79 Greece 2.02
80 Burkina Faso
81 Cuba 2.037
82 Guyana 2.043
83 Angola 2.048
84 Nepal 2.053
85 Trinidad & Tobago 2.053
86 Mozambique 2.056
87 Macedonia (FYR) 2.058
88 Haiti 2.064
89 Bosnia & Herzegovina 2.065
90 Jamaica 2.068
91 Dominican Republic 2.073
92 Kosovo 2.078
93 Bangladesh 2.084
94 Bolivia 2.092
95 Gabon 2.099
96 Cambodia 2.101
96 Guinea 2.101
98 Jordan 2.104
98 Togo 2.104
100 Papua New Guinea 2.109
101 Belarus 2.112
102 Georgia 2.13
103 Rwanda 2.14
104 Lesotho 2.144
104 Uzbekistan 2.144
106 Brazil 2.16
107 Uganda 2.168
108 Kyrgyz Republic 2.181
109 Algeria 2.182
110 Cote d’ Ivoire 2.207
111 Guatemala 2.214
112 China 2.243
113 Thailand 2.259
114 Tajikistan 2.266
115 Djibouti 2.269
116 El Salvador 2.275
116 Guinea-Bissau 2.275
118 Honduras 2.282
119 Turkmenistan 2.283
120 Armenia 2.287
121 USA 2.3
122 Myanmar 2.302
123 Kenya 2.354
124 Zimbabwe 2.326
125 South Africa 2.328
126 Rep of the Congo 2.343
127 Mauritania 2.355
128 Niger 2.359
129 Saudi Arabia 2.417
130 Bahrain 2.437
131 Iran 2.439
132 Azerbaijan 2.454
133 Cameroon 2.484
134 Burundi 2.488
135 Chad 2.498
136 India 2.504
137 Philippines 2.512
138 Eritrea 2.522
139 Ethiopia 2.524
140 Mexico 2.583
141 Palestine 2.621
142 Egypt 2.632
143 Venezuela 2.642
144 Mali 2.686
145 Colombia 2.729
146 Israel 2.764
147 Lebanon 2.778
148 Nigeria 2.873
149 Turkey 2.898
150 North Korea 2.95
151 Pakistan 3.079
152 Ukraine 3.113
153 Sudan 3.155
154 Russia 3.16
155 Central African Rep 3.236
156 Dem. Rep Congo 3.251
157 Libya 3.262
158 Yemen 3.305
159 Somalia 3.367
160 Iraq 3.425
161 South Sudan 3.508
162 Afghanistan 3.585
163 Syria 3.6

Potrebbe piacerti anche