Il Brasile vende l’Amazzonia ai cercatori d’oro

Via libera del governo Temer alle trivelle nell’area protetta di Renca: «Faremo ripartire il Paese». Gli ambientalisti: «Sarà una catastrofe».
Secondo i dati dell’Istituto di ricerca sull’Ambiente brasiliano, tra agosto 2015 e luglio 2016 sono andati perduti circa 8000 chilometri quadri di foresta Amazzonica