Privacy Policy
giovedì 14 20 Novembre19

Manchester, terrorismo strage al concerto per teenager

CONCERTO ARIANA GRANDE: 22 morti, una vittima aveva solo 8 anni. Almeno 12 dispersi, almeno 120 feriti, tra cui bambini gravissimi. Il killer suicida era un 22enne già noto all’intelligence

Manchester, 22 morti, una vittima aveva solo 8 anni. Almeno 12 dispersi, almeno 120 feriti, tra cui bambini gravissimi. Il killer suicida era un 22enne già noto all’intelligence di cui non sono state fornite le generalità

Gli ultimi applauso prima che l’idolo dei teenager, Ariana Grande, lasciasse il palco e iniziasse il lento sfollare di ragazze e ragazzi entusiasti e felici. Poi una esplosione, ed è stato sangue e terrore in una Manchester Arena trasformata di colpo in un girone d’inferno. Diciannove i morti confermati, almeno 60 feriti e panico per le migliaia di persone presenti nel palazzetto.
La polizia ha confermato che si tratta di un atto di terrorismo. Secondo quanto riportano alcuni media, potrebbe trattarsi di una bomba “farcita di chiodi”, mentre per la Cnn sarebbe stato identificato un attentatore suicida. L’esplosione sarebbe avvenuta nel foyer del palazzetto, poco dopo le 22.30, subito dopo la fine del concerto.
I servizi di sicurezza hanno fatto sapere che la vicina stazione di Manchester Victoria è stata chiusa, e i treni in transito a Manchester sono stati deviati. Al Wythenshawe Hospital un’infermiera ha chiesto alle persone non gravi in attesa al pronto soccorso di andare in altri ospedali perché “c’è stata un’esplosione e aspettiamo molti feriti”.

Una donna presente al concerto: “Ariana Grande aveva appena terminato la sua ultima canzone e aveva lasciato il palco quando abbiamo sentito una grande esplosione. All’improvviso tutti hanno iniziato a urlare e a correre verso l’uscita”.
David Richardson era al concerto con sua figlia Emily e racconta al Manchester Evening News: “Le persone stavano iniziando a uscire, mi sono girato a sinistra e ho sentito un’esplosione. Era a 12 metri da noi, vicino a un’uscita. Abbiamo pensato che fossero persone che facevano casino, quando si è sentita un’altra esplosione. A quel punto abbiamo visto fumo, tutti sono scappati”.

Le prime parole della politica inglese, nel pieno della campagna elettorale per il voto dell’8 giugno: la premier Theresa May ha convocato per stamane il comitato britannico di emergenza per la sicurezza ‘Cobra’. Lo ha reso noto Downing Street, confermando che la polizia sta trattando l’incidente come un attentato terroristico.
Con i suoi 21mila posti, la Manchester Evening News Arena – è il secondo palazzetto più grande d’Europa (il primo è ad Anversa). Il concerto di Ariana Grande, idolo dei teenager, era la prima tappa europea del tour mondiale dell’artista

 

IL VIDEO

Potrebbe piacerti anche