giovedì 20 giugno 2019

Contro i Sioux del Nord Dakota vince Custer

Nord Dakota, resa dei Sioux: sgomberato il campo anti-oleodotto, 9 arresti. Via libera finale alla realizzazione dell’oleodotto che rischierà di inquinare la riserva indiana e attraverserà violandoli, i loro luoghi sacri. La prova di forza di Trump contro i più deboli.

Un notizia minore, forse

Alla fine hanno vinto ancora una volta loro, i Soldati blu e i Sioux si arrendono.
Ancora scontri, altri scontri, in Nord Dakota nel corso di una manifestazione contro la realizzazione dell’oleodotto che, se portato a termine, attraverserebbe i territori sacri ai nativi.
Le forze dell’ordine hanno fatto sapere che sono state arrestate nove persone colpevoli di aver insultato gli agenti presenti.

Il corpo degli ingegneri dell’esercito, chiamato in causa dal governo Trump per valutare l’impatto che il progetto dell’oleodotto avrebbe avuto sull’ambiente, aveva annunciato nelle settimane scorse la decisione di dare il permesso alle società coinvolte per la realizzazione dell’oleodotto.
E’ seguito l’ordine ai manifestanti di abbandonare il campo occupato dalle proteste.

Dopo i nove arresti, i manifestanti hanno lasciato l’area. Nelle foto gli ultimi scontri con le forze dell’ordine prima dello sgombero.

Le prepotenze dell’Uomo Bianco

L’oleodotto Dakota Access che ora passerà sotto il letto del fiume Missouri vicino alla riserva dei Sioux della tribù di Standing Rock. Il corpo degli «Engineers» dell’Esercito Usa, il genio militare, aveva deciso di non autorizzare la costruzione di questo controverso tratto dell’opera sei mesi fa, presindenza Obama.
Decisione storica ma più politica che tecnica.

Cambia governo, cambia ecologia.
L’oleodotto dovrebbe portare il greggio estratto nei giacimenti del bacino di Bakken all’estremo Nord americano, al confine col Canada, fin nel Texas e negli altri Paesi del profondo Sud e del Mid-West americano.

Col popolo Sioux contro le Giacche Blu di Trump

Per favore, grande rispetto quando parlate della Nazione Sioux, il popolo rosso che ha insegnato a molte generazioni di mezzo mondo a non stare dalla parte dei più forti. Loro si chiamavano Dakota oppure Lakota, il termine Sioux, ‘Vipere’, fu dato dalle tribù nemiche. E loro dimostrarono di saper mordere quando provocati dai coloni bianchi depredatori. Scacciati dalle loro terre molte volte, con trattati dell’uomo bianco sempre traditi.
Alcuni nomi per il ritorno di molti di noi nelle praterie della nostra infanzia: Nuvola Rossa per cominciare che a metà del 1800 bastonò talmente le Giubbe Blu da costringerla a fermare l’invasione. Ma i ‘visi pallidi’ sono sempre stati traditori. Oppure Cavallo Pazzo, e Toro Seduto. Sino a Little Big Horn dove i guerrieri Sioux sterminarono il 7° cavalleggeri del colonnello George Custer.
Dopo, per la nazione Sioux e i ‘nativi d’America’ fu solo sterminio. Genocidio, anche se l’America che vuole insegnare la democrazia al mondo non ama sentirselo ricordare.

I SIOUX SU REMOCONTRO

1
Col popolo Sioux contro le Giacche Blu di Trump
Dic 06, 2016
http://www.remocontro.it/2017/02/11/america-eterno-far-west-trump-lingua-biforcuta/
Per favore, grande rispetto quando parlate della Nazione Sioux, il popolo rosso che ha insegnato a molte generazioni di mezzo mondo a non stare dalla parte dei più forti. Loro si chiamavano Dakota oppure Lakota, il termine Sioux, ‘Vipere’, fu …

2
Trump peggio di Custer all’attacco dei Sioux (e non solo)
Feb 09, 2017
http://www.remocontro.it/2017/02/09/trump-peggio-custer-allattacco-dei-sioux-non-solo/
Peggio del peggiore Far West, l’amministrazione Trump, dopo i musulmani cattivi, travolge adesso i nativi americani, i pellirossa, i pochi sopravissuti al genocidio compiuto dai bis bisnonni bianchi di Trump e soci due secoli fa. Ora tocca ai Sioux Dakota, …

3
Quei dannati immigrati bianchi in terra Sioux!
Feb 11, 2017
http://www.remocontro.it/2016/12/06/col-popolo-sioux-le-giubbe-blu-trump/
L’uomo bianco Trump, lingua biforcuta e scalpo sprecato – Ancora la vicenda degli indiani Sioux, i pellerossa il cui territorio rischia di essere inquinato da un eleodotto che Trump impone debba attraversare la loro riserva. L’ultimo prepotenza nei confronti dei …

 

Potrebbe piacerti anche