Privacy Policy
martedì 15 Ottobre 2019

L’altro Brasile di Sao Paulo, olimpiade dell’assurdo

Sao Paulo, metropoli del Brasile, oltre 30 milioni di abitanti reali. Grattacieli e favelas, pendolarismo folle, accampamenti di fortuna e cimiteri condivisi tra vivi e morti. Sao Paulo dove solo il 3% dei suoi cittadini non ha un’arma nel cassetto dell’auto, pronta all’uso. Affari per la Beretta italiana e non soltanto.

Sao Paulo è la metropoli del Brasile: ormai ha superato i 30 milioni di abitanti reali, quartieri deliziosi per il concept edilizio delle abitazioni si alternano e in qualche modo “convivono” con le favelas delle fasce più disperate della popolazione;
il numero degli edifici di oltre trenta piani è impressionante, si trovano grattacieli a fianco di case del classico lumpenproletariat;
le strade si snodano con giganteschi cortei di auto che alla mattina giungono dalle periferie estreme e alla sera viaggiano in direzione opposta, con una velocità media bassissima;
è sufficiente un boschetto tra una arteria e l’altra per “ospitare” tende malridotte e barbecue dei desperados;
anche alcuni cimiteri sono abitati da viventi, tende e tombe si alternano e in qualche modo “convivono”.

sao-paulo-cop

Edifici di trenta piani non sono stati completati e oggi “ospitano” famiglie numerose oppure coppie e singoli che hanno dovuto delimitare il “loro” spazio abitativo.
La “distanza” tra questa metropoli e la Rio dei giochi olimpici si misura non sul numero degli abitanti ma inevitabilmente sulla qualità della vita.

Un giornalista-fotografo italiano che da anni vive in Brasile conferma che in questo periodo il suo pendolare tra le due città è una fonte di chock continui perché non ci si può abituare -spiega- al clima umano di Rio e poi piombare in una metropoli come Sao Paulo nella quale devi sempre guardarti alle spalle.

Non a caso una recente inchiesta sui “pendolari” tra Sao Paulo e i quartieri esterni ha rivelato che solo una minoranza del 3% non ha un’arma nel cassetto dell’auto, pronta all’uso. Ma anche nella bellissima zona centrale di Sao Paulo, sede di banche e compagnie di assicurazione, molti distinti signori hanno sotto la giacca un revolver; non a caso la Beretta in Brasile vende molto.

Potrebbe piacerti anche