Privacy Policy
mercoledì 16 Ottobre 2019

Trivelle e voto, lezione di educazione civica

Referendum trivelle, chi è a favore, chi è contro e chi gioca sull’astensione per non perdere. Lezione di educazione civica del presidente della Consulta Paolo Grossi: «Partecipare al voto significa essere pienamente cittadini. Fa parte della carta d’ identità del buon cittadino». Articolo 48 della Costituzione: «Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico».

Lezione di educazione civica del presidente della Corte Costituzionale Paolo Grossi sul diritto dovere del voto. «Partecipare al voto significa essere pienamente cittadini. Fa parte della carta d’ identità del buon cittadino». Qualcuno nel governo e nella segreteria Pd doveva essere distratto a quella lezione scolastica e il presidente della Consulta ci riprova con una ripetizione per gli assenti. Votate Si, votate No, ma andate votare ci dissero i Padri della Patria che 70 anni fa la carta costituzionale scrissero dopo venti anni di ‘Non voto’ del fascismo.

Un appunto costituzionale forse dovuto, ma certo estremamente imbarazzante per chi predica l’astensione per evitare la vittoria del «Si» e ripropone il craxiano (e ruiniano) ‘andate al mare’.
Grillo chiama in causa il capo dello Stato Mattarella: “Bisogna che ogni tanto prenda una posizione. Sull’energia è una questione di civiltà e quindi dovrebbe prendere una posizione. E sicuramente lo farà”, sollecitazione vestita da certezza. Fa discutere la non decisione del ministro dell’Ambiente Galletti che non ha sciolto la riserva su come si comporterà domenica.

Articolo 48 della Costituzione: «Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico». Tecnicamente, fare propaganda per il non voto spinge ad esprimere un “doppio no”. Nonostante le polemiche la propaganda per la diserzione dalle urne hanno affiancato la storia dei referendum abrogativi fin dalle origini. La prima volta risale al 1972, al referendum sul divorzio. Una sola volta l’appello all’astensione è stato sconfitto. L’invito ad andare al mare fatto da Craxi e più apertamente da Bossi in occasione del quesito sulla preferenza unica del 1991.

Potrebbe piacerti anche