Privacy Policy
venerdì 20 Settembre 2019

Tra stupidità e arroganza ancora badge della truffa

Bastian contrario da nuova settimana, cattivissimo guardando e quella prima. Acireale: cittadini esasperati da uffici comunali vuoti, hanno denunciato il Comune. E gli assessori d’accatto hanno scoperto: 62 dei 240 dipendenti truccavano ancora col badge. A Napoli magistrati più e meno, e 5Stelle a coerenza alternata

Acireale: molti cittadini, stufi di trovare gli uffici comunali sempre vuoti, hanno denunciato il Comune. Che ha scoperto: 62 dei 240 dipendenti faceva passare il badge di vari colleghi, magari anche cinque volte per ciascun badge. Una truffa, e il Procuratore di Catania ammette che per molti dei “furbi” il licenziamento è possibile. Il Bastian chiede: ma se l’accusa è provata (come risulta dalle fotografie) il licenziamento non dovrebbe essere immediato?

 

cartellino-badge fb

 

Caso Napoli, il Bastian non sapeva che Giuseppe Narducci era un magistrato della Procura della Repubblica che seguì Luigi de Magistris all’inizio del suo incarico di sindaco. Cominciò nel nuovo incarico proponendo che la giunta facesse una svolta nella gestione del patrimonio immobiliare del Comune. Niente da fare, e un anno dopo il magistrato si dimise da assessore e tornò a fare il magistrato. Perché una porzione rilevante del patrimonio del Comune era stata usata troppo spesso in modo clientelare. E perché, dice, il Comune a cominciare dal sindaco De Magistris (ex magistrato) “non aveva nessuna cognizione del patrimonio che possedeva”. Il sindaco oggi dice: “Affittopoli a Napoli è un retaggio del passato”. Ma De Magistris , si chiede il Bastian, dove vive?

A Firenze c’è da anni una richiesta dei fedeli musulmani per avere uno spazio di preghiera. Tra Pd e centrodestra non c’è intesa su dove trovare lo spazio ad hoc. La comunità musulmana a Firenze è di circa trentamila persone. Il Bastian si chiede: ma l’ex sindaco Renzi, ora capo del governo, non potrebbe intervenire magari per dare un consiglio, un’indicazione, e poi accelerare i tempi?

A Napoli i trenta militanti M5S “sospesi” da un anonimo “staff di Beppe Grillo” continuano a chiedere a Grillo perché la candidatura per l’elezione a sindaco di Napoli deve essere decisa altrove, senza la partecipazione dei napoletani. Roberto Fico replica “Per la corsa a sindaco non servono nomi forti, ma cittadini e contenuti”. Il Bastian constata che Fico aggira il problema posto dal militanti, perché lui sostiene la candidatura della sua fedelissima Francesca Menna. Il Bastian aggiunge: ma non è un film che abbiamo visto tante volte negli altri partiti?

Potrebbe piacerti anche