• 19 Febbraio 2020

Milano di tante brame:
il più forcaiolo del reame?

Moderato sarà lei

Anche i moderati scelgono i tono forti.

Paura che ti rubino in casa?

La battuta é facile: non ho paura perché ci hanno già rubato tutto, magari per salvare banche e qualche banchiere.

Battute a parte, é del tutto evidente il sottinteso: chi viene a rubare in casa?

Di solito i ladri e di solito, ma sottinteso, ladri stranieri, quindi immigrati, quindi clandestini.

 

FASCIOLEGHISTI FB

 

La colpa fu

E di chi é la colpa se non c’é sicurezza?

Delle guerre?

Delle carestie?

Delle dittature con cui facciamo affari (e profitti per le banche d’affari)?

Neanche parlarne!

La colpa è della sinistra che non reprime, non sbatte in galera, non erge nuovi muri e fili spinati contro i potenziale ladri.

 

 

Ironia

Insomma, non è vero che gli immigrati sono tutti ladri, ma è vero che ladri e delinquenti sono tutti immigrati (come dimostra ogni giorno il commissario anticorruzione Cantone, come dimostrano i dati sulla criminalitá in Italia, come soprattutto si vede nelle strade di Milano, Reggio Calabria, Napoli e Palermo).

 

 

Sindaco con le manette

Quindi, come dice Il cattolico moderato-montiano Passera, Basta con la sinistra.

W Passera, futuro sindaco con le manette, magari sostenuto da leghisti, lepenisti italiani e ultimi residui berlusconiani.

Residui, perché nemmeno certi berlusconiani si sognerebbero di andare in giro a dire certe cose e a metterle sui manifesti in città.

Viene il sospetto che qualche pubblicitario esperto di sondaggi abbia consigliato i toni forti e che il futuro sindaco con le manette li abbia presi alla lettera.

 

pASSERA SINDACO FB

 

Passera a chi?

Spara (metaforicamente) forte, così qualche voto lo becchi di sicuro.

È con questi toni che i Passera si moltiplicano in Italia e in Europa.

È con questi toni che il messaggio passa nelle civilissime Svezia e Danimarca e che è già passato nelle “europee” Polonia, Slovenia, Ungheria.

È con questi toni che si sospende Schengen e si uccide l’Europa.

Manette e sicurezza.

Se lo dicono anche i bocconiani europeisti, nemmeno i democratici devono sentirsi molto bene.

 

Massimo Nava

Massimo Nava

Massimo Nava, giornalista, editorialista del Corriere della Sera da Parigi, già inviato di guerra in numerosi conflitti e autore di numerosi libri.

Read Previous

C’ERA UNA VOLTA
Guerra nel litigare la pace
Vietnam pensando alla Siria

Read Next

Unioni civili, gli incivili
e Giorgia Meloni incinta