• 27 Febbraio 2020

BASTIAN CONTRARIO
Rizzoli-Corriere della Sera
senza i libri ma non basta

Il Bastian non può trascurare quello che succede nella moribonda RCS, il cui nuovo amministratore delegato e direttore generale, Laura Cioli, ha promesso un nuovo piano industriale entro il 22 dicembre. Ma la situazione è quasi disperata, la situazione dei conti è tale da impedire di parlare di un gruppo messo in sicurezza.

Tanto che un comunicato Rcs parla apertamente di “significative incertezze” relative al mancato accordo con le banche finanziatrici, oltre alla perdita registrata (nei primi nove mesi) di 126,4 milioni a livello consolidato. Nei primi nove mesi 2015 i ricavi sono scesi del 3,7% a 743 milioni.

C’è di più: al 30 settembre, prima della cessione di Rcs Libri, il gruppo evidenziava un indebitamento finanziario netto di 500 milioni contro i 515,3 del 30 settembre 2014. Insomma , nonostante la vendita della Rcs Libri, un risultato debolissimo. Ora Rcs cercherà di fare alcune vendite in Spagna. Intanto in Borsa le quotazioni hanno perso quasi il 6%, scendendo al minimo storico di 62 centesimi. Angelo Rizzoli si agita infuriato nella tomba.

 

rizzoli_galeria_645 FB

 

Nel grande casino del Volkswagengate la VW smentisce che Ducati e Lamborghini verranno vendute, anzi la Lamborghini si prepara a costruire un Suv (ovviamente molto sportivo) in Italia, a Sant’Agata (e non nello stabilimento di Bratislava) con un investimento di circa un miliardo di euro. Intanto anche il marchio Audi ha qualche difficoltà, perché il Volkswagengate ha di fatto aiutato l’egemonia della Bmw nel settore delle auto di lusso (berline, Suv, sportive).

Il Bastian però aggiunge che gli avvoltoi non perdono mai l’occasione di colpire con il becco: per esempio un signore che si firma con lo pseudonimo Max Medici sulla rivista Prima Comunicazione ha pensato bene di accusare i giornalisti italiani di aver parlato poco del Volkswagengate. Una falsità evidente: basta sfogliare tutti i quotidiani. E il Bastian ricorda al sedicente Medici che anche su Remocontro la vicenda VW è stata affrontata.

 

marino-papa-714693 FB

 

Nelle preoccupazioni relative al Giubileo legate a quello che è accaduto a Parigi passano nelle “brevi” le citazioni dell’inchiesta giudiziaria sull’ex sindaco romano Marino, soprattutto le furbizie dell’ex sindaco, che faceva compilare le note spese da un segretario. Marino deve essere rimasto colpito da un sondaggio che lo dava al 67% nel caso di una elezione diretta, senza il Pd ma con le forze del centrodestra, e invece al 17,6% se si presentasse con una sua lista “Marino sindaco”. Il Bastian sogghigna.

Daniele Protti

Daniele Protti

Daniele Protti, è giornalista di lungo corso e di nobile mestiere: direttore de Il Quotidiano dei Lavoratori, poi a Il Globo, Il Messaggero, a L’Europeo (direttore del settimanale del 1995, della rivista dal 2000 al 2013). Ora rema contro assieme e noi.

Read Previous

Parigi la Waterloo dello
spionaggio occidentale

Read Next

Parigi sceglie Europa
e lascia fuori la Nato