• 27 Febbraio 2020

BASTIAN CONTRARIO
A Milano ‘Effetto Expo’
a Roma rischio olimpiade

Vedi Milano. L’effetto Expo è a quota di tre milioni di visitatori dall’apertura dell’Expo. In agosto 716mila arrivi (la metà all’estero), cioè il 49% in più dello scorso anno; oltre un milione di persone hanno partecipato ai seimila appuntamenti di Expoincittà, con 44mila iniziative promosse dal Comune e dalla camera si commercio. I visitatori di questi quattro mesi a Milano sono arrivati soprattutto dagli USA (13,7%), dalla Francia (8,2%), dalla Cina (7,5%), dalla Gran Bretagna (7%) e dalla Germania (5,6%). Il tasso di occupazione degli hotel milanesi ha raggiunto in agosto il 65%, contro il 48% dell’anno scorso. Inoltre va segnalato un 50% in più nelle visite ai musei civici milanesi (120mila visitatori in tutto) e addirittura il 90% in più per il Castello Sforzesco e i suoi musei. Dunque un modello che funzione, e che a Milano pensano già di replicare nei prossimi anni, “sarà una delle eredità di Expo”, ha detto l’assessore D’Alfons

 

eXPO alimentazione_e

 

Vedi Roma: il funerale spettacolare dei Casamonica, le strade piede di buchi, il “normale” assenteismo dei vigili urbani e dei conducenti dei bus, le lunghissime ferie del sindaco Ignazio Marino, le preoccupazioni per l’avvicinarsi del Giubileo (i cantieri sono a rischio stop, compreso il rifacimento di piazza Venezia e via Nazionale), la raccolta dei rifiuti deficitaria (tanto che si pensa di affidarla ad aziende private: 1,7 milioni sono state le tonnellate di rifiuti prodotti nel 2014, e la monnezza nelle strade, con i topi all’assalto dei cassonetti pieni e non svuotati per giorni). Ma attenzione: inizia la guerra alle cicche gettate per strada (multe da 200 euro, dicono). Comunque, tranquilli: ormai la band per lanciare nuove Olimpiadi a Roma avanza sicura di vincere. Grazie anche al sindaco, purtroppo.

 

EXPO MIGRA TI SITO 600

 

Vedi Germania: la cancelliera Angela Merkel stanzia 6 miliardi per i profughi e i migranti, e avverte che “ora serve uno sforzo di tutta l’Europa”, e ha ringraziato i tedeschi “che hanno offerto una immagine del nostro paese che ci rende orgogliosi”. Giusto, ma il Bastian, residente a Roma da decenni, si chiede perché in Italia (e Roma in particolare) si fa così fatica ad apprezzare, e cercare di imitare, i buoni esempi. E teme che il fascioleghista Salvini, invece, possa prendere tanti voti alle prossime elezioni.

 

Daniele Protti

Daniele Protti

Daniele Protti, è giornalista di lungo corso e di nobile mestiere: direttore de Il Quotidiano dei Lavoratori, poi a Il Globo, Il Messaggero, a L’Europeo (direttore del settimanale del 1995, della rivista dal 2000 al 2013). Ora rema contro assieme e noi.

Read Previous

Telemarchetta Porta a Porta

Read Next

Dall’ economia elettorale
a quella reale. Alcune idee