Privacy Policy
venerdì 20 Settembre 2019

America a mano armata, il killer filma mentre spara

Uccide la reporter e il cameraman mentre erano in diretta tv, filma col telefonino mentre li uccide, e poi si spara. Vester Lee Flanagan il killer in Virginia. Vittime una 24enne giornalista tv e il suo cineoperatore, ex colleghi dell’assassino. La folle diffusione delle armi negli Usa Far West

Vester Lee Flanagan, 41 anni, afroamericano, il killer, ha ripreso il momento in cui si è avvicinato e ha aperto il fuoco contro Alison Parker, reporter di 24 anni, e il cameraman Adam Ward, 27 anni, mentre stavano facendo una intervista. Le immagini riprese dal killer con lo smartphone si aggiungono a quelle agghiaccianti catturate con la telecamera da Ward prima di essere a sua volta colpito dal killer. Ed è la prima strage della follia in diretta televisiva vista e documentata dalla parte stessa dell’assassino e, controcapmo, dalla parte delle vittime.

assassino 800

La folle diffusione delle armi negli Stati Uniti. La Casa Bianca: “Una sparatoria tragica, un altro esempio di violenza delle armi divenuta troppo comune negli Stati Uniti”. Ma Obama su quel fronte è sempre stato sconfitto. Il progetto di legge per cambiare le norme sulle armi è stato sconfitto a giugno in senato. Un compromesso difficile tra democratici e repubblicani fatto saltare dalla componente più reazionaria dei due fronti e dalla potente lobby delle armi, bocciando, ad esempio, l’estensione dei controlli sui precedenti penali per chi acquista armi.

Dopo ormai consueti e ripetuti episodi di violenza negli Stati Uniti, la lobby delle armi, rappresentata ufficialmente dalla ‘National Rifle Association’ pare invincibile. Nella sua battaglia persa, Obama, in una occasione aveva efficacemente ricordato: “Con le armi ci uccidiamo uno con l’altro 297 volte in più che in Giappone, 49 volte in più che in Francia e 33 volte in più che in Israele”. Ma intanto negli Usa si continua a sparare perché il secondo “amendment” della costituzione americana garantisce “il diritto del popolo a portare armi”.

Il “Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie” di Atlanta anni fa aveva calcolato che erano poco meno di centomila le persone erano state colpite da un proiettile. I certificati di morte dicono che trentottomila di queste morirono. Numeri degni di una guerra civile. Nessuno sa quante siano le armi attualmente in circolazione negli USA. Le armi che sono state acquistate dal 1899 al 1993 sono 223 milioni. Da armare un esercito. Si sa che negli U.S.A. ci sono 1.200 costruttori di armi da fuoco e 284.000 negozi di armi. Ma i dati sono vecchi.

Potrebbe piacerti anche