• 29 Febbraio 2020

BASTIAN CONTRARIO
Pannella espelle Bonino
per invidia radicale

Un senatore anti-No Tav all’assessorato ai Trasporti nella martoriata Capitale e altre novità nella nuova sfida in Campidoglio dopo il rimpasto della giunta Marino. Obiettivi, “decoro, pulizia, mobilità e casa”. Quello che non ha funzionato sino ad oggi, ribatte Bastian contrario che fa solo il suo mestiere.

 

marino-roma-rovina-ny-times-693113

 

Roma in questo periodo è sulle pagine dei giornali internazionali (comprese le foto del New York Times) che sottolineano l’incuria, la sporcizia, la metropolitana piena di guai. Marino deve la sua elezione a Goffredo Bettini, a suo tempo “guru” del centrosinistra romano, che in seguito ha disconosciuto tale “paternità”. Massimo D’Alema due anni fa, quando il Pd scelse Marino (grazie a Bettini), disse: “Non sapete in che guai vi siete messi”. Peccato che proprio D’Alema l’aveva portato nella sua Fondazione Italianieuropei, per poi garantirgli un posto in Senato. Il Bastian si chiede: ma se D’Alema ha detto “candidate Ignazio? Non sapete in che casino vi siete messi”, come mai l’ha portato fino in Senato? Misteri della politica o parole in libertà?

 

Marco Pannella ed Emma Bonino ai tempi del referendum sul divorzio
Marco Pannella ed Emma Bonino ai tempi del referendum sul divorzio

 

Marco Pannella ha espulso Emma Bonino dal Partito Radicale, e l’ha annunciato a Radio Radicale. Pannella in realtà freme d’invidia: “Lei può andare in qualsiasi posto, io no. Sto cercando di avere un appuntamento con il presidente Mattarella ma non riesco ad andarci. Lei invece sono sicuro che in cinque minuti riesce ad avere l’udienza”. Il Bastian è triste: così penoso Pannella non è mai stato. L’età non risparmia nessuno, e l’invidia gioca brutti scherzi.

 

Daniele Protti

Daniele Protti

Daniele Protti, è giornalista di lungo corso e di nobile mestiere: direttore de Il Quotidiano dei Lavoratori, poi a Il Globo, Il Messaggero, a L’Europeo (direttore del settimanale del 1995, della rivista dal 2000 al 2013). Ora rema contro assieme e noi.

Read Previous

Finta condanna a morte
del vero figlio di Gheddafi
(e i 4 italiani prigionieri)

Read Next

Tutti i diritti di Internet
per un Web non stupido