Privacy Policy Tunisia stato d'emergenza e l'antiterrorismo col Dna -
sabato 18 Gennaio 2020

Tunisia stato d’emergenza
e l’antiterrorismo col Dna

‘Abbiamo l’Isis alle porte’ denuncia il presidente tunisino Beji Caid Essebsi al popolo parlando in tv e proclama lo stato di emergenza. ‘La Tunisia sta vivendo circostanze eccezionali che richiedono misure eccezionali’ precisando: ‘noi non abbiamo cultura del terrorismo, è un problema regionale’

In Tunisia, sotto attacco degli jihadisti Isis, torna lo Stato di Emergenza. In vigore dal 15 gennaio 2011, era stato revocato solo il 6 marzo 2014. L’inchiesta sull’attacco terrorista di Sousse ha messo in evidenza gravi responsabilità e ritardi da parte delle autorità oggi rimosse. Chiuse 80 moschee, quelle al di fuori del controllo dello Stato, tutte accusate di incitamento alla violenza dopo il massacro di Sousse. É stato denunciato come alcuni di questi centri di predicazione ‘continuano a diffondere la loro propaganda e il loro veleno per promuovere il terrorismo via internet’.

 

Dna

 

Antiterrorismo più tecnologico altrove. Addio vecchie impronte digitali. Il Dna diventa lo strumento di identificazione anche in chiave antiterrorismo. Il parlamento del Kuwait, in risposta all’attentato suicida della scorsa settimana in una moschea sciita che ha ucciso 26 persone, ha approvato una legge che richiede il test obbligatorio del Dna per tutti i cittadini e i residenti stranieri del paese. Secondo l’Agenzia Nova, la legislazione è stata chiesta dal governo per aiutare le agenzie di sicurezza. Anche del kamikaze potrà conoscere nome, famiglia, i luoghi in cui s’è formato.

 

Dna interni

 

Il Kuwait chiede al ministero dell’Interno di istituire una banca dati per tutti i 1,3 milioni di cittadini e i 2,9 milioni di residenti stranieri. Secondo la legge, le persone che si rifiutano di dare i prelievi per il test, rischiano un anno di carcere e una multa fino a 33 mila dollari. L’anti jihadismo, quando parla arabo, si fa molto severo avendo quei Paesi diverse legislazioni, concetti di democrazia e di diritti dei cittadini. Stiamo parlando dei mondo medioevale delle petromonarchie non esemplare. Dopo la serie di attentati di venerdì, comunque molti Paesi arabi stanno prendendo misure severe.

Potrebbe piacerti anche