Privacy Policy
martedì 19 20 Novembre19

I 17 ‘impresentabili’
molto mal presentati

Sono 17 gli ‘impresentabili’ individuati dalla commissione antimafia. ‘Abbiamo fatto il nostro compito’, rivendica la presidente dell’organismo parlamentare, Rosi Bindi, ma la presentazione della lista nell’ultimo giorno di campagna elettorale scatena critiche e accuse di anticostituzionalità

Si complica sempre di più la vicenda del candidato Pd in regione Campania, Vincenzo De Luca, che risulta nella lista degli ‘impresentabili’ fornita oggi dalla commissione Antimafia assieme ad altri 16 nomi di candidati campani e pugliesi. In mattinata il premier si era detto certo che nessuno degli ‘impresentabili’ sarebbe stato eletto, contando forse sulla non presenza nella lista di De Luca. I 17 nomi appartengono a 4 candidati nelle regioni Puglia e 12 della Campania. La Commissione spiega di aver scelto l’ultimo giorno di campagna proprio per non entrare nella competizione elettorale.

 

Vincenzo De Luca, candidato Pd alla presidenzza dlla Regione Campania
Vincenzo De Luca, candidato Pd alla presidenzza dlla Regione Campania

 

L’Antimafia segnala che dagli atti trasmessi dal procuratore della Repubblica di Salerno risulta che pende un giudizio a carico di De Luca, nel procedimento per il reato di concussione continuata commesso dal maggio 1998. Prossima udienza il 23 giugno. La procura di Salerno ha comunicato, che l’imputato De Luca ‘ha rinunciato alla prescrizione relativamente ai delitti per i quali era maturato il relativo decorso’. Una bella convinzione di innocenza da parte sua. Senza attesa di giudizio la polemica interna al Pd con un azzardo di Carbone, segreteria nazionale contro la Bindi.

 

La precedente commissione fece lo stesso lavoro ma dopo le elezioni impiegando un anno. Lavoro accelerato quest’anno, e difficile, visto che in Italia non esiste un casellario giudiziario nazionale ma ce ne sono circa 110. La replica della Bindi: Nessuno si è scandalizzato in questo mese per le tante calunnie, illazioni uscite sulla stampa. Fanno meno paura tante calunnie che non dato di chiarezza?’. Renzi: ‘sono pronto a scommettere che come tutti sanno ma nessuno ha il coraggio di dire nessuno di loro -nessuno!- verrà eletto. Sono quasi tutti espressioni di piccole liste civiche”. Salvo De Luca.

 

Rosy Bindi, presidente della Commissione parlamentare antimaafia
Rosy Bindi, presidente della Commissione parlamentare antimaafia

 

La lista dei 17 ‘impresentabili. Vincenzo De Luca (Pd), Antonio Ambrosio e Alessandrina Lonardi (Forza Italia), Luciano Passariello (Fratelli d’Italia), Sergio Nappi (Caldoro presidente), Fernando Errico (Ncd), Francesco Plaitano, Antonio Scalzone e Raffaele Viscardi (Popolari per l’Italia), Domenico Elefante (Centro democratico), Biagio Iacolare (Udc), Carmela Grimaldi (Campania in rete), Alberico Gambino (Meloni Fdi). In Puglia, Fabio Ladisa, Enzo Palmisamo, Giovanni Copertino, Massimiliano Oggiano.

 

 

Potrebbe piacerti anche