Privacy Policy BASTIAN CONTRARIO Lucca, mura medioevali nella modernità incivile -
lunedì 20 Gennaio 2020

BASTIAN CONTRARIO
Lucca, mura medioevali
nella modernità incivile

La civilissima Lucca medioevale e i moderni maleducati della spazzatura. Poi i Longarini di Ancona che iniziarono le loro fortune con la ricostruzione postbellica. La ‘Adriatica’ costruì pochi km di strada in 29 anni, ma possedevano i giornali della città e la squadra di calcio. E vincono cause

Lucca è una splendida città, ma sembra che i lucchesi siano un po’ maleducati. Soprattutto per un motivo: lasciano i sacchetti della “monnezza” un po’ dappertutto, dentro e fuori le mura, con alcuni punti trasformati in discariche abusive. E il Comune deve spendere parecchi soldi per installare 38 telecamere. Soldi che comunque il Comune avrebbe speso per la rimozione dei rifiuti abusivi. Per il Bastian la notizia è sorprendente: Lucca come Napoli? Suvvia, lucchesi, vi fate riconoscere proprio male.

 

Le mura medioevali di Lucca anche nella foto di copertina
Le mura medioevali di Lucca anche nella foto di copertina

 

La società “Adriatica costruzioni”, di Edoardo Longarini, iniziò le sue fortune al tempo della ricostruzione postbellica di Ancona. Da allora ha avuto una sorta di monopolio dei lavori. La Corte dei Conti gli consentì di lavorare solo 180 giorni l’anno. E l’Adriatica costruzioni riuscì a costruire un pezzo di strada di pochi km in 29 anni e un mese. Longarini possiede anche i giornali della città e la squadra di calcio. Ai tempi di Tangentopoli, inizio anni Novanta, viene arrestato e fa due mesi in carcere (anche se la condanna era a dieci anni poi ridotti in appello a tre anni e otto mesi). Poi una sequela di cause e arbitrati. Risultato: lo Stato perde e deve pagare a Longarini un miliardo+201 milioni+105.077 euro .

Il Bastian si chiede: ma la magistratura chi garantisce, lo Stato o Longarini? Poi so che mi si risponderebbe, ‘la magistratura non sta con nessuna delle due parti ma fa da arbitro’. Speriamo.

 

 

Ancona, panorama della città
Ancona, panorama della città

 

Una notizia molto trascurata, che però conferma una cosa: Papa Francesco è un rompicoglioni. Soprattutto all’interno del Vaticano. L’ultima che ha fatto riguarda un imperioso stop al nuovo piano dello Ior –creato tanti anni fa dal molto discutibile arcivescovo Paul Marcinkus- che prevedeva la costituzione di un fondo di investimento sulla piazza di Lussemburgo. Qualcosa che al Papa ha ricordato gli scandali finanziari dello Ior, e ha detto no. Un deferente chapeau dal Bastian.

 

Si dice Frecciarossa e subito si pensa a treni a caro prezzo ma superveloci, in grado di essere competitivi (nel mix tra tempi e costi) anche ai voli aerei. Ma molti non sanno che, quando acquisti un biglietto, in cambio ricevi la possibilità di salire a bordo, ma senza sederti. Per potersi sedere bisogna prenotare il posto pagando un supplemento di 0,75 centesimi. E da luglio ci sarà un adeguamento tariffario del 15%: l’abbonamento sul Torino-Milano passerà da 295 a 340 euro, ma con posto a sedere. Al Bastian sembrano furbate quantomeno discutibili.

 

Potrebbe piacerti anche