Privacy Policy
martedì 15 Ottobre 2019

BASTIAN CONTRARIO
Salvini esagitato sfascista
e Renzi che vince sempre

Salvini che cavalca grossolanamente l’aggressività fascista in nome della Lega che nacque antifascista. Renzi che tarocca la inconsistenza Ue sui migranti come una tra le sue infinite vittorie. Esagera rischiando ormai la caricatura. Poi dubbi e speranze sull’occupazione: chi dà i numeri veri?

Matteo Salvini ha accusato Matteo Renzi di “trascurare” il problema dei massacri di armeni da parte della Turchia a fine Ottocento e anche dopo. Ovviamente con il suo solito linguaggio “colorito”, per usare un eufemismo. Salvini è lo stesso che, a proposito degli aspiranti immigrati che vogliono lasciare i loro paesi africani, ha detto e ripetuto che vanno affondati, respinti, eccetera. Il Bastian moderatamente segnala la disonestà intellettuale di Salvini e, meno moderatamente, ci ricorda che il leader fascioleghista è pericoloso, non solo un italiano di cui bisogna vergognarsi.

 

Salvini fascio sito

 

L’incrocio tra il nuovo contratto a tutele crescenti previsto dal Jobs Act in vigore dal 7 marzo e la decontribuzione totale: per le assunzioni a tempo indeterminato produce i primi effetti positivi, con i contratti full time senza scadenza aumentati del 49,5% rispetto al marzo 2014. Si tratta di 92.299 unità, gli assunti sono più dei licenziati o pensionati. Inoltre c’è il risultato brillante dell’export extra Unione europea di marzo, +13,2, e una ripresa delle importazioni (+9%). Il presidente Sergio Mattarella dice: “Dati confortanti, riforme virtuose”. Il Bastian si chiede: forse potremmo smettere, ogni tanto, di piangerci addosso. O no?

 

L’Unione europea triplica i fondi per le operazioni Triton e Poseidon, per il soccorso ai migranti nel Mediterraneo. Ma i mastini europei, soprattutto Merkel (Germania) e Cameron (GB), dicono: più soldi per salvare vite umane sì, ma non offriremo asilo. Il Bastian capisce questo: salvare vite sì, ma teneteveli tutti in Italia. La solidarietà tra europei allora è aria fritta, no? E Matteo Renzi come fa ad essere contento,sparandola grossa come troppo spesso gli accade: “passo gigantesco”. Coi superlativi, caro Presidente, non si va lontano, anzi. Triton viene finanziato dall’UE con 2,9 milioni di euro al mese (quasi due terzi in meno di quelli destinati dall’Italia a “Mare Nostrum”). E’ questo il “passo gigantesco”? Ma per favore…

 

Stampa Estera davvero nei guai
Stampa Estera davvero nei guai

 

La sede della Stampa Estera (360 giornalisti di 50 paesi) costa allo Stato italiano quasi un milione di euro l’anno. La presidenza del Consiglio ha proposto alla Stampa Estera una nuova sede in piazza Augusto imperatore, circa 1800 metri quadrati. La stampa estera lamenta la mancanza di una sala conferenze, di un ristorante e del bar. Circa un milione di euro per i lavori da fare. A spese di Palazzo Chigi, ovviamente. Il presidente del Consiglio tiene molto alla stampa estera, nota il Bastian.

 

Potrebbe piacerti anche