Privacy Policy
domenica 17 20 Novembre19

Massacro del popolo armeno
Orrore bellico o genocidio?
La Turchia litiga col papa

Tragedia, massacro, eccidio: definire la morte di 1 milione, 1 milione e ½ di armeni un secolo fa, ma senza attribuire colpe di chi esercitava il potere sulla terre armene della Turchia allora. Mai la parola ‘genocidio’ per Ankara. Erdogan che difende Ataturk mette in sospetto. Dov’è l’inganno?

Tra Turchia e Vaticano è gelo. Convocazioni e richiamo di ambasciatori, nome diplomatiche tutte attorno alla tragedia armena del 1915. Orrore bellico o genocidio? Papa Francesco, celebrando messa per il centenario del ‘Metz Yeghern’, il martirio, è stato netto. ‘La prima tra le grandi tragedie del ‘900 colpì il popolo armeno, e fu ‘il primo genocidio del XX secolo’. Papa Bergoglio, sostiene che non fu solo guerra tra post ottomani e sospetti filo zaristi, ma fu persecuzione religiosa. Assieme agli armeni ‘furono colpiti assiri cattolici e ortodossi, caldei, greci. Furono uccisi vescovi, sacerdoti, religiosi’.

 

Il monte Ararat dell'arca biblica di Noè, simbolo della terra armena ora in Turchia
Il monte Ararat della biblica Arca di Noè, simbolo dell’Armenia ora in territorio turco

 

Sulla vicenda storica l’occasione dei centenario proporrà tutte le contraddizioni possibili e non ci resta che attendere. Sulla determinazione e aggressività turca contro l’uso della parola ‘genocidio’ è utile invece ragionare. Piccolo ripasso: genocidio deriva dal greco (ghénos razza, stirpe) e dal latino (caedo uccidere) ed è stato definito dall’Onu come ‘Atti commessi con l’intenzione di distruggere, in tutto o in parte un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso’. Una definizione che fotografa ciò che per gran parte del mondo è la memoria dell’orrore dell’Olocausto, della shoah, del genocidio ebraico.

 

La Turchia del laico anche se un po’ fascista Ataturk perseguita e massacra il popolo originario di quella parte dell’Anatolia chiamata Armenia; popolo cristiano, tra turchi e curdi musulmani, i cui beni e terre non restano ai sopravvissuti. Una non bella pagina di storia. Ma gli armeni avevano tramato contro l’impero ottomano chiedendo l’intervento della Russia zarista. Traditori, dissero gli stessi che poi tradirono il Sultano. Furono solo i turchi a colpire le masse armene in fuga verso il Caucaso? Basterebbe tornare a Kobane, Siria, Isis, ricordate? Eroismo curdo, ma lì prima vivevano gli armeni.

 

Storia crudele e verità scomode per molti. Cinque anni fa, ancora operativo in Turchia, cercai di documentare il quasi centenario con fonti turche ed armene. Su Internet forse potete trovare quel documento filmato Rai (9 giugno 2009, Mediterraneo, ‘Il Grande Male’). Ma il problema oggi è un altro. Perché questa dura presa di posizione della Turchia di Erdogan sempre meno erede della Turchia laica di Ataturk? L’islamico Erdogan che, salvo l’autoritarismo d’origine smantella la costituzione laica. Identità nazionale turca da far coincidere con quella islamica e tornerà il Sultano.

 

Comandanti prussiani dell'esercito ottomano
Comandanti prussiani dell’esercito ottomano

 

Mossa astuta ma pericolosa di Erdogan. E il gesuita Bergoglio l’ha capita prima di altri pur cadendo in un piccolo errore storico. Il primo genocidio del ‘900 lo ha raccontato su RemoContro Giovanni Punzo sabato. La rivolta degli Herero, popolo Bantù, dal 1904 al 1908 in Africa, sterminati dai colonizzatori tedeschi. Secondo uno studioso americano ufficiali tedeschi dalla Namibia passarono in Turchia all’epoca del genocidio armeno. La foto sopra mostra Bronsart di Schelldorf, generale prussiano Capo di Stato Maggiore del campo dell’esercito ottomano coinvolto nel genocidio degli armeni.

Potrebbe piacerti anche