Decreto anti-terrorismo, stop ai ‘foreign fighters’. Sofferti poteri alle spie

Il governo vara il decreto anti-terrorismo: arruolarsi e andare a combattere nella jihad diventa reato. Da tre a sei anni la pena per chi va a combattere all’estero. Stretta su Internet: oscuramento sui siti che sostengono Isis e jihad. Procura antiterrorismo e un po’ più di mano libera agli 007