Privacy Policy
mercoledì 16 Ottobre 2019

Nella guerra al Califfato
in campo i contractors
per un pugno di dollari

Contro il Califfato i contractors per quei compiti di prima linea che i governi statunitense e alleati negano alle forze regolari occidentali. La Private Military Company Raidon Tactics sta reclutando ex ufficiali e sottufficiali delle forze speciali con contratto firmato a Baghdad via Pentagono

Non è un lavoro per tutti, spiega il bando della Private Military Company americana. Raidon Tactics richiede infatti un’esperienza almeno settennale nelle ‘special forces’ in Afghanistan, Iraq o Filippine. Esami mendici, addestramento di 33 giorni definito di “refreshment” -un ripassino- e poi l’impiego tra fine febbraio e marzo, per un periodo tra i sei e gli otto mesi. Se sopravvivi. Giusto il perido quando dovrebbe prendere il via l’offensiva su vasta scala delle forze curde e irachene su Mosul. Lo racconta nei dettagli Francesco Palmas su Analisi Difesa, dopo varie anticipazioni.

 

contractos iraq sito

 

Ed ecco cosa dovranno fare gli ‘incursori’ a contratto: ‘Combat Foreign Internal Defence’, cioè, ricognizione strategica e azione diretta. In sostanza, formare, assistere e affiancare in combattimento le forze irachene ma anche di compiere ‘azioni dirette’, cioè operazioni militari tipiche delle forze speciali quali incursioni, sabotaggi e ricognizioni strategiche nelle retrovie dello Stato Islamico anche per valutare i danni sugli obiettivi colpiti dai bombardieri o artiglieria alleata. Immunità diplomatica garantita dall’Iraq, anche se non è chiaro se il contratto è firmato Baghdad o Pentagono.

 

Fonti confidenziali ad Analisi Difesa raccontano di unità di 10-15 uomini a bordo di elicotteri CH-47 Chinook e mezzi terrestri “quad” per incursioni notturne contro le linee di comunicazione nemiche in cooperazione con i droni. Piena integrazione dei contractors con le forze della Coalizione che dovrà mettere a disposizione i velivoli. Altri team Joint Terminal Attack Controller, a chiamare e guidare con precisione gli interventi aerei di supporto tattico ravvicinato. Team di 4-5 uomini a designare i bersagli da 2-3 km di distanza, trasmettendo ai velivoli le coordinate precise.

 

Iracheni e curdi dispongono di alcuni team JTAC delle forze speciali statunitensi, i peshmerga sono soliti lavorare con i Navy SEALs e i Berretti Verdi. L’ipotesi è che i contractors di Raidon Tactiocs possano ricoprire quei compiti di prima linea interdetti per ragioni politiche alle forze della Coalizione, ufficialmente inquadrati solo consiglieri militari. La paga offerta da Raidon è misurata ai rischi ed evidentemente molto elevata: tra i 1.250 e i 1.750 dollari al giorno. Da fonti statunitensi a Baghdad, le tariffe dei contractors ‘normali’ e stanzuiali variano tra i 165 e i 195 dollari giorno.

 

contractors guardaspalle sito

 

I contractor di ‘Triple Canopy’ al servizio del Dipartimento di Stato col contratto ‘Umbrella’, per garantire la sicurezza dell’ambasciata statunitense a Baghdad non guadagnano più di 850-900 dollari al giorno La Raidon Tactics inquadra e prepara forze militari e di polizia, ha sede nel North Carolina come aveva a suo tempo Blackwater, l’attuale Academi. Poligoni di tiro, oltre 400 ettari di infrastrutture, il tutto a poca distanza da Fort Bragg, che ospita fra gli altri gli US Army Special Operations Command, la ‘casa’ delle forze speciali dell’US Army. Forse per caso e forse per amore.

Potrebbe piacerti anche