Privacy Policy BASTIAN CONTRARIO Ferrara 'Elefantino' lascia Il Foglio cambia linea? -
mercoledì 22 Gennaio 2020

BASTIAN CONTRARIO
Ferrara ‘Elefantino’ lascia
Il Foglio cambia linea?

Dunque Giuliano Ferrara lascia la direzione del Foglio che ha creato? Punto interrogativo per prudenza. Il provocatore politico dal Pci a Craxi a Berlusconi, il giornalista di mestiere e tanto veleno, l’uomo di cultura dialetticamente ‘perfido’. Protti-Ferrara, diavolo-acquasanta: ruoli incerti

Giuliano Ferrara allota comunista a sinistra sotto lo sguardo preveggente di Beliinguer
Giuliano Ferrara allora comunista a sinistra sotto lo sguardo preveggente di Berlinguer

 

Per il Bastian contrario la notizia del cambio di direzione a Il Foglio potrebbe essere succulenta, dal momento che il sottoscritto non ha mai condiviso la passione di Giuliano Ferrara prima per Craxi poi per Berlusconi. Invece ora mi scappa un applauso per la sua “uscita” di scena (che provvederà subito a smentire nei fatti).

 

La 'mutandata' di Ferrara
La ‘mutandata’ di Ferrara

 

La prima volta che vidi Giuliano mi rimane indimenticabile, molti anni fa. Piazza Venezia, la salitina che porta verso il Campidoglio, un fondo stradale allora (come adesso!) bestiale, con i sanpietrini scalcinati, a volte mancanti o affondati in buche provocate dagli autobus diretti verso l’Anagrafe.

Io, in Vespa, cerco di evitare buche e perfidi sanpietrini. E davanti vedo una scena che mi lascia a bocca aperta: Ferrara su una Lambretta “antica”, che praticamente non si vede perché lui la copre pressochè interamente, con il suo corpo e l’impermeabile svolazzante; faccia tranquillissima, quasi un sorriso. Ovviamente va piano, molto piano. Indifferente al caos del traffico intorno e alle strombazzate di qualche automobilista frettoloso e pirla.

 

Claudio Cerasa, prossimo direttore de 'Il Foglio' che si dichiara elettore Pd
Claudio Cerasa, prossimo direttore de ‘Il Foglio’ che si dichiara elettore Pd

 

Negli anni ci siamo incontrati varie volte, pur essendo politicamente distanti. Mi ha sempre colpito la sua voracità culturale, la furibonda capacità di leggere (leggere, non sfogliare!) tanti libri, la passione spesso e volentieri aggressiva nel sostenere le sue idee (e quando si incazza i suoi occhi azzurri lampeggiano).

Il Foglio ospita firme che non mi convincono, ma va riconosciuto Giuliano ha fatto un giornale al quale non si può rimanere indifferenti. E la scelta del suo successore (Giuliano, volevi sorprendere?): Claudio Cerasa, un giovane cresciuto da parecchi anni in redazione. E che vota Pd.

Potrebbe piacerti anche