Privacy Policy Bersaglio ospedale a Gaza. L'escalation che turba il mondo -
venerdì 6 Dicembre 2019

Bersaglio ospedale
a Gaza. L’escalation
che turba il mondo

I numeri sono impietosi: 583 morti e 3200 feriti secondo l’ultima agenzia. Nel frattempo sono certamente cresciuti. Gli israeliani colpiscono un ospedale con 7 morti e 40 feriti e gli Stati Uniti si dicono “preoccupati” per il numero di vittime palestinesi a Gaza causate dall’offensiva d’Israele

I numeri sono impietosi: 583 morti e 3200 feriti palestinesi secondo l’ultima agenzia stampa. Nel frattempo le vittime saranno certamente cresciute. Gli israeliani colpiscono un ospedale con 7 morti e 40 feriti e gli Stati Uniti si dicono “preoccupati” per il numero di vittime a Gaza. “Serve un cessate il fuoco immediato, «non vogliamo più vedere civili uccisi». La richiesta arriva da Barack Obama dopo un’altra giornata terribile. Dopo la strage di Sajaya, un colpo di artiglieria dell’esercito israeliano ha centrato l’ospedale Al-Aqsa, nella parte centrale della Striscia, con 4 forse 7 morti.

 

Destruction in Gaza

 

Eccesso di difesa sussurrano gli Stati Uniti a Tel Aviv attraverso le parole del Presidente che ribadisce il diritto di Israele a difendersi ma che prima denuncia il numero spropositato di civili uccisi. Pressioni su Israele e non soltanto ed ecco che -come scrive il Jerusalem Post- una tregua umanitaria potrebbe essere annunciata nelle prossime ore al Cairo, dove sarebbe atteso il leader di Hamas Khaled Meshaal. Per questo serve la fine delle ostilità. Il segretario di Stato, John Kerry, dice ancora Obama, ha questa missione, ottenere (imporre) un cessate il fuoco immediato.

 

Ma torniamo per un attimo al terribile “Effetto collaterale” dei proiettili israeliani sul grattacielo dell’ospedale di Al-Aqsa nella parte centrale della Striscia. Quattro i morti secondo i media israeliani. Dieci morti, metà donne e bambini, e una quarantina di feriti il bilancio secondo fonti palestinesi. Dalla zona colpita giungono notizie frammentarie, mediante siti web locali. Il bombardamento (colpo di artiglieria, secondo fonti israeliane) avrebbe provocato il crollo di diversi piani. L’ospedale colpito è dedicato ai ‘Martiri di al-Aqsa’ costruito una decina di anni fa dall’ANP.

 

Destruction in Gaza

 

Bilancio sull’altro fronte. Dall’inizio delle operazioni terrestri a Gaza le forze di terra israeliane hanno ucciso “183 terroristi” palestinesi. Lo riferisce la tv Canale 2, basandosi su fonti militari. Le truppe di terra avrebbero portato alla luce 45 ingressi di 16 tunnel scavati fino sotto al territorio israeliano. 27 i soldati israeliani morti. Costo in vite umane folle e conti economici iperbolici. Ne valeva la pena? Il ministro della difesa israeliano Yaalon vanta 2.700 obiettivi colpiti e insiste: ”L’operazione continuerà finché non sarà riportata la calma nel sud” e parla del richiamo di altri riservisti.

 

Potrebbe piacerti anche