lunedì 17 giugno 2019

Andrea Rocchelli
è tornato a casa

Un volo di Stato del 31° Stormo partito da Pisa verso Kiev dove ha caricato la salma del fotoreporter Andrea Rocchelli, ucciso tre giorni da colpi di mortai sparati nell’assedio ai separatisti della regione di Donetz, in Ucraina. A Ciampino nel pomeriggio con i familiari che erano giunti a Kiev

A

 

Un racconto davvero breve, essenziale, quanto la memoria che accompagnerà in povero Andrea, fotoreporter di valore professionale, ma soprattutto testimone di passione dove troppi stavano perdendo vita. Andrea è morto tra molto clamore, un’attenzione più orientata ad attribuire colpe che a piangere una vita. La notizia del suo arrivo in Italia -un lutto che ora diventa totalmente privato- soltanto per sollecitare in chi legge un pensiero. Perché ora, attorno a Andy, alla sua famiglia e al suo bimbo di pochi mesi sia riservato almeno riguardo e comunque attenzione.

Potrebbe piacerti anche