Privacy Policy
martedì 15 Ottobre 2019

Putin alla Merkel
Stop agli estremisti
o sarà guerra civile

Opposti estremismi e l’Ucraina è sull’orlo della guerra civile. Lo ha ribadito Vladimir Putin nella telefonata con Angela Merkel. Putin ha rimarcato come il blitz militare di Kiev nell’est russofono sta portando il Paese sull’orlo della guerra civile. Sottinteso, ognuno fermi i suoi estremisti

L’agenzia Ansa entra nei dettagli. Putin ha parlato con la cancelliera tedesca mentre questa era in vacanza a Ischia -ne siamo orgogliosi- e tutti e due hanno convenuto sull’ importanza” dell’incontro a 4 tra Russia-Usa-Ue-Ucraina in programma a Ginevra. Iniziativa che il ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov aveva messo in dubbio dopo le prime notizie sull’azione militare di Kiev nell’est, ma da cui Mosca non si è poi ritirata. Tradotto del politichese diplomatico, mettiamoci una pezza che qui scoppia il finimondo visto che nessuno riesce a controllare i propri estremisti a Kiev o nell’est russofono aggredito.

 

Qualche dubbio anche a Washington che nella sostanza giustifica, ma deve ammettere per bocca del portavoce della Casa Bianca che la situazione si va facendo di ora in ora più “pericolosa”. La crisi ucraina ha avuto ieri un’accelerazione molto temuta, forse inevitabile: incalzata dai nazionalisti di Maidan, che chiedevano risposte forti, Kiev ha deciso di far scattare quella che viene sbandierata come “operazione antiterrorismo”, usando l’esercito contro gli insorti filorussi che hanno occupato vari palazzi del potere in una decina di città nell’est del Paese. Sul terreno già ora, dai 4 agli 11 morti e numerosi feriti.

 

Valutazioni diverse sulla situazione, ma si prova a dialogare. Come è accaduto appunto tra Angela Merkel e Vladimir Putin che intanto s’è rivolto al segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon chiedendogli “una chiara condanna” da parte della comunità internazionale contro il blitz militare di Kiev, come sarebbe accaduto se i carri armato avessero travolta la Mahdan di Kiev. In un colloquio telefonico, Ban ha espresso “allarme per la situazione altamente incendiaria nell’Ucraina orientale” e ha detto che l’aggravarsi della crisi “danneggia profondamente” tutte le parti in causa. Ancora gli opposti estremisti.

 

 

Potrebbe piacerti anche