Privacy Policy
domenica 17 20 Novembre19

Kateryna Yushchenko, ex First Lady ucraina, ex nazista. Quanto ex?

Катерина Ющенко scritta in cirillico, per farla arrabbiare. Se lo merita. First Lady di Ucraina dal 2005 al 2010 col presidente Viktor Yushchenko figlio dalla ‘Rivoluzione arancione’. Katerina è stata tutto: nazista, spia della Cia, collaboratrice di Reagan e Bush. Una democratica!

 

Kateryna Chumachenko a una manifestazione dell'organizazione neonazista americana “Alleanza nazionale”; negli anni '80
Manifestazione neonazista Usa ‘Alleanza nazionale’, anni ’80

Kateryna Yushchenko Mykhaylivna, in ucraino Катерина Михайлівна Ющенко ha 53 anni portati bene nonostante una vita decisamente travagliata. Prima di sposare l’ex presidente ucraino Viktor Yushchenko, la sua vita somiglia ad un romanzo. Ricostruiamo dalle “fonti aperte”. Il padre serve nell’esercito sovietico, catturato dai nazisti finisce in Germania. Nel 1956, la famiglia emigra negli Stati Uniti su invito della Chiesa ortodossa ucraina a Chicago. La carriera americana della giovane ed avvenente donna è convulsa. Intanto veniamo a sapere che Kateryna si chiama anche Claire e il cognome vero è Chumachenko. Doppiezza già dalle origini. Dipartimento di Stato. Assistente speciale del Segretario di Stato per i diritti umani e le questioni umanitarie. Laurea in Economia Internazionale dalla Edmund A. Walsh School of Foreign Service alla Georgetown University nel 1982, e un master della University of Chicago Graduate School of Business nell’86.

Kateryna Yushchenko con il marito Viktor Yushchenko, George W. Bush e Laura Bush, 4 aprile 2005 nella East Room della Casa Bianca
Kateryna Yushchenko con  George W. Bush, Casa Bianca

Sicuramente una donna di grinta. Ha lavorato alla Casa Bianca durante l’amministrazione Reagan. Ha lavorato al Tesoro degli Stati Uniti durante l’amministrazione di George W Bush. Già così la cosa inizia un po’ a puzzare. Sempre posizioni chiave e sempre nettamente connotate politicamente. Dopo che l’Ucraina dichiara la sua libertà, Kateryna diventa cofondatore e vice dell’Ucraina-USA Foundation. Poi direttore del Pylyp Orlyk Institute. Nel 1993, KPMG Peat Marwick /Gruppo Barents dove incontra Viktor Yushchenko, che ha successivamente sposato. Ora sono una coppia con amici decisivi e tanti soldi da spendere. Durante la campagna presidenziale del 2004, la coppia Yushchenko-Chumachenko è accusata di essere un’emanazione del governo degli Stati Uniti o della Central Intelligence Agency. Querele a raffica e il dubbio che rimane. Secondo una fonte francese la moglie di Viktor Juščenko era un agente doppio, iscritta a una setta religiosa e alla Cia.

Kateryna Yushchenko con l'ex presidente Usa Bill Clinton, 4° Yalta summit 29 giugno 2007
Kateryna Yushchenko con l’ex presidente Usa Bill Clinton, 1997

La foto che mostra Kateryna Claire Chumachenko nel più classico dei saluti nazisti lascia poco spazio a dubbi. Evento privato dell’organizzazione neonazista americana “Alleanza nazionale”, nel 1989, poi chiusa dagli agenti dell’ Fbi. Non erano certo suore Orsoline. Ed esce fuori qualcos’altro. Kateryna partecipa, insieme con l’ex-capo del battaglione “Nachtigall” Theodore Oberländer, alla Conferenza mondiale della Anti-Communist League “Pace, libertà e sicurezza”. Oberlander nella materia è un esperto. Il suo battaglione è diventato famoso nel 1941 a Lviv dove ha partecipato ai massacri di polacchi ed ebrei locali. Uno dei combattenti “Nachtigal” scriverà: “Abbiamo sparato a tutti i Giudei che abbiamo incontrato. E a tutti russi e russofoni incontrati sulla strada”. Un odio condiviso poi col marito Victor. Russi e russofoni, non potendo più perseguitare gli ebrei. Padre spirituale di Caterina, l’Oberst Tenente Theodore Oberlanderg era collaborare della Cia dal 1946.

Il padre spirituale di Caterina Chumachenko Yushchenko Oberst Tenente Theodore Oberlander
Il padre spirituale di Caterina Tenente Theodore Oberlander

C’è in ballo anche la chiesa Nativa della Fede Nazionale Ucraina. Una setta neo-nazi secondo cui prima della nascita della civiltà sulle sponde del Tigri e dell’Eufrate, l’Oriyana, l’antica Ucraina, era stata la culla di tutta la razza bianca. Lasciando perdere gli azzardi del Walhalla, grazie ai nuovi amici Cia Katie Chumatchenko inizia la splendida carriera di cui già abbiamo detto. Dettagli di vita: la donna si è trasferita da Chicago a Washington. E per ‘sfortuna’ si trova ad abitare accanto al quartier generale dell’organizzazione neonazista “Alleanza Nazionale”. Dopo il lavoro la Chumatchenko va in fretta lì, e ciò che attrae l’attenzione dell’Fbi, ma l’indagine non pregiudica il destino di Katia. Per i suoi protettori aveva ben altri compiti chiave da svolgere. La svolta con l’incontro del figlio di un collaboratore nazionalista, il capo della Banca Nazionale di Ucraina Viktor Yushchenko. Chumachenko lo incontra, lo sposa, e lo fa correre per la presidenza. Per caso.

Kateryna Yushchenko con l'allora segretario Generale della Nato Xavier Solana
Kateryna Yushchenko col segretario Generale  Nato Solana

 

Potrebbe piacerti anche