• 19 Febbraio 2020

Marò rinvio n° 27
l’India medita
se sono due pirati

Dunque la Corte Suprema indiana che l’udienza precedente s’era molto arrabbiata col suo governo per i continui rinvii, questa mattino ha deciso severamente di concederne un altro, a noi risulta il numero 27, e ha deciso di rinviare l’udienza a lunedì 24 febbraio alle 14, e non saranno ammessi né ritardi né comodi rinvii.

 

Dopo 2 anni e due giorni di attesa, serviva ancora questa settimanella per avere una risposta scritta del governo di New Delhi sull’applicabilità o meno per questo caso della legge per la repressione della pirateria, la famigerata Sua act che, ha spiegato il procuratore generale G. E. Vahaanvati. è all’esame del ministro.

 

Un ministro particolarmente meticoloso quello della giustizia indiano che da due anni si arrovella attorno al rebus se sia applicabile o meno la legge per la repressione della pirateria al caso dei marò. ”Stiamo cercando di venirne fuori – ha detto Vahaanvati – e lunedì avremo una risposta definitiva per questo problema”.

 

Lunedì di quale anno?

Ennio Remondino

Ennio Remondino

giornalista, già corrispondente estero Rai e inviato di guerra

Read Previous

Siria armi chimiche
Cambiano i piani
Gioia Tauro in forse

Read Next

Nigeria martire
Crociata rovesciata
dei Boko Haram