Privacy Policy
lunedì 18 20 Novembre19

Silvio caricatura
diventa pubblicità
negli spot sberleffo

Bottigliette di succhi di frutta che promettono vitamine in grado di far avere “più immunità di Berlusconi”. Prima ancora la pubblicità della Ford Figo in India con Berlusconi alla guida con Nicole Minetti e Ruby legate nel bagagliaio. O l’ammonimento del lassativo Bisalax “Don’t let it overstay”

A ben pensarci ci sarebbe davvero poco da ridere. Non è certo motivo d’orgoglio nazionale vedere un alto esponente della politica di casa venire citato come esempio sovranazionale di prevaricazione o di scorrettezze varie. Ma Berlusconi, nonostante la mobilitazione dei suoi fans che sta per scattare in contemporanea con il dibattito parlamentare per la sua decadenza da senatore, è da tempo caricatura nel mondo.

 

L’ultima trovata pubblicitaria che usa la discutibile fama di Berlusconi nel mondo sono degli ottimi succhi di frutta commercializzati da una ditta svedese. Etichette di strettissima attualità politica italiana che si aggirano per l’Europa, dalla Danimarca alla Spagna, dalla Gran Bretagna alla Germania, sugli scaffali di molti supermercati promettendo vitamine in grado di procurare “più immunità di Berlusconi”.

 

Ford-Figo-Berlusconi sito

 

La trovata è della Froosh, azienda svedese, ma non è lei la prima a scoprire il potenziale comunicativo del nostro ex premier. Per la pubblicità dell’auto Ford Figo sul mercato indiano, a New Dehli nel 2010 fece scalpore una vignetta che ritraeva Berlusconi alla guida dell’auto da pubblicizzare con Nicole Minetti, Ruby Ruby Rubacuori e una altrettanto avvenente a discinta poliziotta legate nel capiente bagagliaio.

 

Quella che riguarda l’ex premier, va detto, è una pubblicità che è stata bollata dal magazine americano Business Insider come “il peggiore spot della storia di Ford”. E sono arrivate anche le scuse ufficiali di Ford Italia che parla di “immagini contrarie agli standard di professionalità e decenza che contraddistinguono il marchio”. Le immagini, mai andate in onda, sono state realizzate dal Gruppo WPP Partner di Ford.

 

Bisalax-Laxative-Berlusconi sito

 

Ma la più maliziosamente “politica” nell’uso dell’immagine dell’ex premier italiano, la campagna per lassativi lanciata dalla Bisalax della União Química, azienda farmaceutica brasiliana. A lanciarla l’agenzia di comunicazione Artplan che l’ha studiata per il prodotto a, e l’ha accompagnata al claim “Don’t let it overstay” (“Non lasciate che rimanga oltre”). Uno slogan che gioca sull’attaccamento a al potere del Cavaliere.

 

Considerazione finale in vista dei giorni difficili e certo non lieti che attendono l’ex premier e tutta la politica italiana ostaggio da anni delle vicende, avventure e disavventure di Silvio Berlusconi. Anche tra i lassativi Silvio è in buona compagnia. Insieme a lui sono stati utilizzati l’ex presidente americano George W. Bush e il ‘Caro leader’ Kim-Jong Il. Un terzetto che persino in Brasile si riteneva fosse meglio pensionare.

Potrebbe piacerti anche