domenica 28 maggio 2017

Libera Mente

Celebrazione del merito, le recenti nomine governative e Poletti

Il ministro Poletti, il lavoro e i meriti. «Più opportunità a giocare a calcetto che a mandare in giro i curricula». Accade in tempi di nomine governative a incarichi di ...

Chi parla a nome degli esclusi e dei senza tutela?

Un Pier Luigi Celli particolarmente amaro nel suo divagare 'libera mente'. Gli esclusi e i senza tutela e la politica senza più credibilità. Tempi di risentimenti e non di pensieri ...

Trumpettisti da avanspettacolo e l’Uomo forte made in Italy

Dall'American psycho di Trump all'Italia psyco della voglia di Uomo forte, senza pudore o senso del ridicolo. Pier Luigi Celli tra lo sconforto e lo sberlezzo oggi scrive anche complicato, ...

'Giochi sporchi', li chiama e li denuncia Pier Luigi Celli che nella sua vita di supermanager di cose poco pulite ne ha certo incontrate molte. Oggi oltre ogni limite? Dalla ...

Due copertine per due notizie, l'una il contrario dell'altra ma ambedue vere. Titolo sintesi come ci ha abituati ad apprezzare 'il manifesto' : «È la Fine.» il primo, a dirci ...

La classe dirigente si forma o si inventa? Sistemi educativi e perdita di valore dell’esperienza. Tagliare le curve, il padrino giusto e sono nate carriere singolari, personaggi di cui non ...

GUERRE AUTUNNALI COMBATTUTE IN PRIMAVERA. La metafora usata da Pier Luigi Celli è evidente: la partita referendaria d'autunno decisiva per il governo col prologo amministrativo trascurato nel voto e nei ...

Il voto di domenica come antico vizio della coerenza e della responsabilità, confessa Pier Luigi Celli. La condizione litigiosa, da condominio, di una classe politica quasi sempre improvvisata. Mentre a ...

“La morte in ostaggio”, scrive Pier Luigi Celli, dopo il troppo Pannella che ha fatto torto allo scomparso. Politica zuccherosa e giornalismo senza misura. Pannella meritava più meditazione che frastuono. ...

Strutture 'a cerchia stretta', l'oligarca, il Rasputin nell'ombra, fedeltà generate dal timore, il web e la rete usati come manganelli virtuali, il tragico degrado delle regole civili e della contesa ...

«Contra spem in spem credidi», sperando oltre ogni speranza, propone Pier Luigi Celli che le sue battaglie le ha combattute da tempo e ora ragiona sulla generazione del 'dopo rottamatori'. ...

La parabola attuale del PD per i sopravvissuti dei tempi duri, quando ti difendeva solo l'orgoglio delle differenza, afferma Pier Luigi Celli che oggi si svela. Anime belle? Forse. "Ora ...